Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Crac Banca Etruria, in cento pronti alla class action

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Circa un centinaio di risparmiatori hanno partecipato all'incontro, organizzato dal Comune e da Confconsumatori, per affrontare il tema dell'azzeramento, per effetto del decreto salva-banche delle azioni e delle obbligazioni sottoscritte con la Banca Etruria. L'incontro è stato aperto dal sindaco Alfredo Graziani: “Abbiamo deciso di organizzare questa riunione perché molti cittadini si erano rivolti a noi per questo motivo. Qui c'è una filiale radicata da anni e pensiamo che questa tematica vada affrontata”. Poi hanno preso la parola gli esperti della Confconsumatori di Viterbo, in primis il presidente provinciale Antonio Nobili che ha prima rassicurato i correntisti poi ha illustrato le azioni che sta mettendo in campo l'associazione: “In Toscana abbiamo avviato già una settantina di procedimenti per cercare di recuperare i soldi delle azioni azzerate”. All'incontro, oltre i risparmiatori maglianesi, che non sono pochi visto il radicamento decennale dell'istituto, c'erano anche persone di Montebuono, Casperia e della vicina Tuscia