Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caos Cotral, anche i sindaci sul piede di guerra contro i disservizi

Esplora:
default_image

pa.gio.
  • a
  • a
  • a

E' un'intera area vasta quella che dalla Bassa Sabina, reatina e romana, chiede a gran voce a Cotral di rivedere il piano dei nuovi orari che, a detta di centinaia di pendolari, rischia di mettere in ginocchio un comprensorio di quasi 50mila abitanti, che va da Poggio Mirteto a Nerola. Orari entrati in vigore subito dopo l'Epifania, da quando, cioè, sarebbe iniziata una serie di problemi lungo tutte le direttrici, principali e secondarie. Perché nella complessa e articolata rete del trasporto pubblico sabino, che unisce i vettori su gomma, i tre tpl locali (Poggio Mirteto, Fara e Montelibretti) e il treno metropolitano Orte-Fara-Roma, le linee di Cotral rappresentano ancora oggi uno snodo chiave per la mobilità interna ed esterna. AMPIO SERVIZIO NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA DOMENICA 10 GENNAIO