Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il vescovo Pompili: "Papa Francesco ha illuminato Greccio e la Valle Santa"

Marco Fuggetta
  • a
  • a
  • a

“Si è svolto tutto con molta semplicità, una visita del tutto inaspettata che ci ha riempito di gioia”. Le parole di Monsignor Domenico Pompili, divenuto a Rieti ormai per tutti, in pochi mesi, don Domenico, sintetizzano nel migliore dei modi l'evento che Greccio e il nostro territorio hanno vissuto lunedì, con la visita di Papa Francesco. Una “straordinaria grazia” che, da un lato ha riportato Greccio e Rieti alla ribalta nazionale, ma dall'altro, soprattutto, ha scaldato il cuore e le coscienze di molti, non solo delle poche decine di fortunati che hanno avuto modo di stringere la mano e vedere a pochi passi quella figura così carismatica ed importante. Le emozioni generate da questo straordinario lunedì di gennaio si percepivano proprio dal commento a caldo del Vescovo reatino. “Ho avuto la sensazione di trovarmi di fronte ad un uomo che trae la sua forza, non soltanto dalla fede ma anche dalla sua normalità. Ha la capacità di metterti a tuo agio, è ospitale ma allo stesso tempo molto, molto attento al proprio interlocutore - ha raccontato don Domenico - Credo davvero che si sia trattato di una grazia, non solo per me ma anche e soprattutto per il nostro territorio. La visita di Papa Francesco accende l'attenzione sulla Valle Santa, su un pezzo fondamentale del francescanesimo, che in realtà tutti noi siamo chiamati a riscoprire”. IL SERVIZIO COMPLETO NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA MERCOLEDI' 6 GENNAIO