Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Crisi a Fara in Sabina, Basilicata impallinato dalla maggioranza: sotto per quattro volte in Consiglio

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Crisi a Fara in Sabina, Basilicata impallinato dalla maggioranza: sotto per quattro volte in Consiglio Il sindaco Davide Basilicata va ufficialmente sotto per ben quattro volte, in altrettante votazioni relative al riconoscimento di debiti fuori bilancio. Esprimono parere contrario, oltre ai 5 consiglieri di minoranza, anche i gruppi “Fara 3.0” e Fratelli d'Italia; quest'ultimo si schiera con il primo cittadino e quel che resta dei suoi soltanto sul quarto dei cosiddetti “punti tecnici”, quello relativo al trasporto pubblico locale. Non basta, però, per ribaltare l'esito della votazione, che resta anche in questo caso negativa per Basilicata. Non era mai accaduto, nei 9 anni di amministrazione di centrodestra, che la maggioranza perdesse una votazione in consiglio. E il voto dell'8 giugno, in un consiglio comunale svoltosi ancora “da remoto” per via dell'emergenza sanitaria, ribadisce la spaccatura interna all'amministrazione comunale, nonostante i tentativi di riconciliazione messi in atto nei giorni scorsi proprio dal sindaco. Per approfondire leggi anche: La mozione di sfiducia non arriva in Consiglio Sindaco che, ora, sarà costretto a riportare i punti in consiglio comunale ancora una volta, con il rischio più che mai concreto di vedersi sbattere di nuovo la porta in faccia. Premesse di tempesta, in vista della discussione, quella sì fondamentale, sul documento finanziario vero e proprio. Che sembra rappresentare sempre di più il vero e proprio crocevia sul futuro dell'amministrazione Basilicata, dal momento che le votazioni di ieri gettano benzina sul fuoco di una spaccatura tutt'altro che ricomposta. Anzi più accesa che mai.