Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incidente sulla Salaria, è un 26enne romano il motociclista morto

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Incidente sulla Salaria, è un 26enne romano il motociclista morto. Ancora un fine settimana di sangue sulle strade del reatino. Nel pomeriggio del 30 maggio un ragazzo di 26 anni, di Roma, è deceduto per le lesioni riportate in un incidente che è avvenuto all'altezza del bivio per Poggio San Lorenzo, verso Ponte Buita. Il ragazzo era in sella a una moto di grossa cilindrata scura quando, per cause che sono ancora da accertare, si è scontrato con un'auto che andava verso il capoluogo. Un impatto violentissimo con la moto che è finita contro il guard rail e il ragazzo che è stato sbalzato diversi metri più avanti. Per approfondire leggi anche: Incidente Salaria, morto 26enne Le condizioni del giovane - C. S. le iniziali - sono apparse immediatamente disperate. Sul posto carabinieri, polizia stradale, vigili del fuoco e sanitari del 118. Il ragazzo al momenti dell'arrivo dei soccorsi era privo di conoscenza. E' stata allertata un'eliambulanza del 118 partita da Viterbo, ma purtroppo è dovuta tornare indietro. Infatti tutti i tentativi di rianimare sono risultati vani: i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Ci sono state delle pesanti ripercussioni al traffico con la Salaria che è stata per un paio d'ore chiusa. Le auto sono dovute transitare per le strade interne verso Torricella per andare oltre il tratto dell'incidente. Sulla dinamica indagano i carabinieri che hanno raccolto tutte le testimonianze. E' il secondo motociclista nell'arco di una settimana che muore sulle strade del Reatino. Il 23 maggio scorso era stato un infermiere romano di 47 anni a perdere la vita, lungo la Turanense dopo essersi scontrato con un'automobile. Dopo lo scorso week end erano state diverse le segnalazioni dei residenti nei comuni del Turano o dei comuni che si affacciano sulla Salaria per l'improvviso aumento di motociclisti sulle strade, forse dovuto alla fine del lockdown.