Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Crollo palazzine piazza Sagnotti ad Amatrice, a settembre l'atto finale del processo

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Slitta a settembre l'atto finale del processo per il crollo di due delle palazzine ex Iacp-Ater di piazza Augusto Sagnotti venute giù ad Amatrice la notte del terremoto del 24 agosto 2016. Si tratta del primo processo del sisma che si avvia alla sentenza. Sul banco degli imputati 5 persone accusate di omicidio colposo plurimo, crollo colposo, disastro e lesioni. Sotto le macerie morirono 18 persone e ne rimasero ferite 3. Ieri il giudice monocratico Carlo Sabatini ha fissato il calendario delle udienze per la discussione, ossia per la requisitoria dei pm Rocco Gustavo Maruotti e Lorenzo Francia, le conclusioni delle parti civili (sono una trentina) e le arringhe difensive. L'intenzione del tribunale sarebbe stata quella di concludere prima del 31 luglio, ma gli avvocati dei cinque imputati e quelli di Regione e Comune di Amatrice tirati in ballo per la responsabilità civile hanno sollevato delle perplessità circa le difficoltà di mettere in campo una adeguata difesa sottolineando, per esempio, la difficoltà di portare avanti lunghe discussioni con la mascherina. I legali, per voce dell'avvocato Mario Cicchetti (che rappresenta il Comune di Amatrice) hanno manifestato la loro “indisponibilità” a contrarre i tempi delle arringhe. “È stata una presa di posizione ferma che ho stigmatizzato invitando il Tribunale a considerare il nostro Paese come uno stato di diritto diverso dal Kenya dove dieci giorni fa è stata comminata dalla Corte Suprema una condanna a morte per impiccagione 'da remoto'”, ha detto il legale. Dunque le date della discussione saranno il 3, 4, 5 e 7 settembre. Sul banco degli imputati Ottaviano Boni (81 anni), all'epoca direttore tecnico dell'impresa costruttrice Sogeap, Luigi Serafini (86), amministratore unico della stessa azienda, Franco Aleandri (86) presidente all'epoca dell'istituto autonomo case popolari, Maurizio Scacchi (65) geometra della Regione-Genio Civile, Corrado Tilesi (87), ex assessore di Amatrice.