Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bollette acqua Rieti, Refrigeri mette all'angolo Aps: "Abbassare tariffe, utilizzando soldi in arrivo da Roma"

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Bollette acqua Rieti, Refrigeri mette all'angolo Aps: "Vanno abbassate le tariffe, utilizzate soldi che arrivano da Roma" Utilizzare i fondi in arrivo da Roma per il ristoro legato all'utilizzo del Peschiera per abbassare le bollette. Il consigliere regionale Pd Fabio Refrigeri invita ad aprire un fronte di discussione sulle tariffe idriche applicate da Acqua Pubblica Sabina. Gli fa eco il capogruppo del suo partito in seno al Consiglio comunale del capoluogo Alessandro Mezzetti “l'esigenza è quella di di agevolare i cittadini”. Per approfondire leggi anche: Sebastiani (Gruppo Misto): "Le tariffe dell'acqua sono illeggittime" Un tema complicato tornato d'attualità con le ristrettezze economiche dettate dalla crisi economica che stiamo vivendo, che trae le sue origini nel 2018 quando venne firmato l'accordo che prevede per l'uso delle proprie sorgenti un ristoro a favore del territorio della provincia di Rieti di 7 milioni di euro l'anno per i primi due anni e 7,5 a partire dal 2020 fino al 2047. Un risultato importante di cui però si fatica a vedere i benefici diffusi se, per fare un esempio e stando ai dati del 2019, si considera che un utente di Aps paga l'acqua per uso domestico residenti a partire da 59 centesimi al metro cubo mentre uno di Acea Ato 2 ne paga 39 per la stessa quantità. Refrigeri fa appello alla società reatina di gestione idrica ed agli amministratori locali coinvolti “l'importo ricevuto per il ristoro influisce sul piano d'ambito, ed i costi del piano d'ambito costituiscono quasi la metà della bolletta, una discussione su quanto questo possa incidere in futuro credo sia utile, anche una importante azione tesa ad eliminare le dispersioni” dice a titolo esemplificativo il consigliere “può portare vantaggi”. Alessandro Mezzetti dice di comprendere “le difficoltà di Aps” soprattutto legate “ai mancati incassi”, ma si potrebbe “reggere l'urto con i soldi in cassa del ristoro Ato2” e conclude chiedendo “uno sforzo per andare incontro ai cittadini”.