Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Emergenza coronavirus, un nuovo caso a Monterotondo. Il sindaco: "Persona in isolamento"

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Emergenza coronavirus, un nuovo caso a Monterotondo. Il sindaco: "Persona in isolamento" Un nuovo contagio a Monterotondo dopo giorni di calma assoluta. Nessun dramma ovviamente perché gli altri dati, quelli dei guariti, continuano a dare speranze.  “Abbiamo avuto comunicazione da parte della Asl di un nuovo positivo che è in isolamento presso il proprio domicilio e buona notizia, di 4 nostri concittadini guariti, risultati negativi al secondo contro-tampone” ha comunicato il sindaco Varone. Salgono quindi a 22 i concittadini guariti, mentre scende a 16 il numero degli attualmente positivi a Monterotondo. “Come vedete dunque il covid-19 non è ancora sconfitto!” ha detto con forza il sindaco il quale è consapevole che il nuovo contagiato non abbia nulla a che fare con l'inizio della fase 2. Però, dopo le scene viste il 4 maggio con diversi assembramenti di persone in città, Varone ha deciso di ribadire alcuni concetti: “Prevenzione, responsabilità e senso civico. sono queste le tre parole chiave a mio avviso che dobbiamo tutti tenere a mente. Nel secondo giorno di Fase 2 purtroppo c'è stato ancora qualche episodio spiacevole che ho constatato personalmente in un giro in città con la Protezione Civile. Anche se si tratta di comportamenti isolati, non sono accettabili e su questo continuerò a sgolarmi nei prossimi giorni. Lo farò per dovere del mio ruolo Istituzionale e per tutelare il più possibile la vostra salute”. Per approfondire leggi anche: Riaperti i parchi pubblici, ma c'è il numero chiuso Nel primo giorno di fase 2 alcune persone, addirittura, hanno staccato i sigilli in plastica che chiudevano la pista ciclabile di Via San Martino per andare lì a correre. “Non si sono registrate criticità, invece, nella gestione del trasporto pubblico locale – ha continuato Varone - la società Rossibus ha adottato tutte le misure igienico-sanitarie volte a garantire lo svolgimento del servizio in totale sicurezza. Sono state effettuate, infatti, tutte le igienizzazioni e sanificazioni obbligatoriamente previste, così come tutti gli adempimenti relativi alle informazione relative ai comportamenti che devono tenere gli utenti”