Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Assaltano la banca nella notte e fuggono con i soldi

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Scene da film, per una rapina degna dei migliori sceneggiatori di Hollywood. Un camioncino con a bordo uomini incappucciati ha assaltato la filiale della Unicredit di Corso Umberto, a pochi passi dalla centralissima piazza del Comune, “sradicando”, nel vero senso della parola, lo sportello bancomat e i relativi contanti in esso contenuti. In fretta, e senza andare troppo per il sottile, tanto che il rumore provocato dalle “operazioni” ha allertato diverse persone, con successiva chiamata al 112. Ma all'arrivo dei carabinieri i ladri erano già spariti con l'intero sportello. E la refurtiva. Il maxi-colpo è avvenuto ieri notte. Approfittando delle ore di massima tranquillità i ladri, secondo una prima, ufficiosa ricostruzione dei fatti, sarebbero arrivati nel cuore del borgo sabino a bordo di un camioncino, grazie al quale sarebbero riusciti a scardinare lo sportello bancomat dalla murata della banca. Quattro, forse cinque persone, volti coperti da passamontagna, avrebbero agito in tutta tranquillità senza forzare alcuna porta, ma asportando il meccanismo di prelievo del contante. Il quale, racconta qualcuno, sarebbe poi stato trascinato per una parte di Corso Umberto fino all'uscita dal paese. Dove un altro veicolo si è “caricato” lo sportello bancomat, prima di sparire nel buio della notte. Le manovre dei malviventi hanno allertato più di un residente, e la chiamata alla centrale operativa dei carabinieri della compagnia di Monterotondo non ha tardato ad arrivare. Ma all'arrivo dei militari, dei ladri non c'era traccia. L'unica scena ancora presente ha dell'incredibile: la parete della banca letteralmente distrutta, con al centro il buco dove una volta era incardinato lo sportello del bancomat. Dopo aver effettuato i rilievi del caso, e raccolto le prime testimonianze, i carabinieri della compagnia di Monterotondo, insieme ai colleghi della stazione di Montelibretti, si sono subito messi sulle tracce della banda. Determinanti, ai fini delle indagini, potrebbero essere i filmati delle videocamere di sorveglianza, che potrebbero aver ripreso la scena, e forse qualche particolare utile all'identificazione di uomini e veicoli che hanno preso parte al colpo. Mentre i responsabili della filiale Unicredit di Montelibretti non hanno ancora reso pubblica una prima stima del furto, in termini di denaro mancante.