Coronavirus, da Londra il racconto dello chef sabino Giulio: "La ricetta italiana è quella giusta"

Epidemia

Coronavirus, da Londra il racconto dello chef sabino Giulio: "La ricetta italiana è quella giusta"

14.04.2020 - 17:24

0

La più grande “Little Italy” del mondo dal 2019 è a Londra; però, proprio da questa nutrita comunità di circa 500.000 persone, in questi giorni, di piena pandemia da Covid-19, si leva un grido d'allarme; soprattutto tra chi ha scelto di rimanere. Tra questi c’è Giulio, giovane di quasi 30 anni, da oltre 2 chef di un importante ristorante a Londra, che ha il padre in Sabina; Sabina da cui, quotidianamente, lo informano sulla vicenda coronavirus; per questo, già da un mese, mentre il premier del Regno Unito parlava di “immunità di gregge” (e ora è lui in rianimazione), Giulio, onde evitare d'ammalarsi, per primo a Londra ha scelto l’autoquarantena; quindi, "mentre la vita nella capitale britannica scorreva come se l’epidemia fosse solo un fatto cinese e italiano", Giulio s'è chiuso in casa "uscendo, con guanti e mascherina, solo per il necessario, e consigliando di fare lo stesso a colleghi e amici"; poiché, come ha rivelato al padre in un'intensa videochiamata, “mi fido poco di quello che stanno facendo gli inglesi e sentivo istintivamente che la “ricetta” italiana era quella giusta. Inoltre, non nascondo d'avere poca fiducia degli ospedali londinesi, oggi strapieni e dove appare ancora personale sanitario senza dispositivi di sicurezza; e poi, anche se è stato disposto il lockdown, vedo ancora troppa gente in giro e molti senza mascherina; tuttavia, malgrado qui la situazione non sia tranquillizzante, resisto e cerco di vivere sereno; naturalmente – ammette Giulio - mi sentirei più sicuro in Italia, vicino ai miei affetti e, confesso, ogni tanto la nostalgia del mio paese prevale, anche perché dalla mia finestra di Londra la vista non è quella della casa paterna, con olivi e ciliegi, che proprio in questi giorni stanno fiorendo; sento spesso i miei amici in Italia lamentarsi delle restrizioni e cerco di far capire loro come ora per me sia tutto precario e come il lockdown adottato dall’Italia ha salvato vite, mentre il ritardo del governo britannico causerà purtroppo contagi in più. Dunque, io resto a casa e fatelo anche voi”.

Tania Belli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sandra Milo si incatena davanti a Palazzo Chigi e viene ricevuta dal premier Conte. Il video
IL CASO

Sandra Milo si incatena davanti a Palazzo Chigi e viene ricevuta dal premier Conte. Il video

Sandra Milo si incatena davanti a Palazzo Chigi e viene ricevuta da Conte (video Askanews). Dopo un iniziale rifiuto infatti il premier ha fatto entrare l'attrice (87 anni) che nel frattempo si era legata a una delle transenne che chiudono la piazza. Nei giorni scorsi, l'attrice aveva avviato uno sciopero della fame per richiamare l'attenzione sulle difficoltà degli artisti e delle partite Iva e ...

 
Toti: “Liguria seconda solamente al Veneto per numero di tamponi effettuati”

Toti: “Liguria seconda solamente al Veneto per numero di tamponi effettuati”

(Agenzia Vista) Liguria, 27 maggio 2020 Toti: “Liguria seconda solamente al Veneto per numero di tamponi effettuati” “Liguria seconda solamente al Veneto per numero di tamponi effettuati” queste le parole di Giovanni Toti, Presidente della Liguria, durante la conferenza di aggiornamento dei dati sul contagio da coronavirus nella Regione. Facebook Toti Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Proteste a Marsiglia dopo che Francia vieta l'idrossiclorochina

Proteste a Marsiglia dopo che Francia vieta l'idrossiclorochina

Marsiglia, 27 mag. (askanews) - I residenti protestano fuori dall'Ihu Mediterranée Infection hospital a Marsiglia dopo che la Francia ha vietato le cure con l'idrossiclorochina per i malati di Covid-19. L'istituto guidato dal professore Didier Raoult ha tuttavia annunciato che continuerà i trattamenti sui pazienti più adatti. Dalla scalinata dell'ingresso, che all'inizio della pandemia era piena ...

 
Stasera in tv 28 maggio appuntamento con il film "Air Force One". Nel cast Harrison Ford

TELEVISIONE

Stasera in tv 28 maggio appuntamento con il film "Air Force One". Nel cast Harrison Ford

Stasera in tv 28 maggio il film "Air Force One" (Rai 3 ore 21,20). Pellicola statunitense del 1998, regia di Wolfgang Petersen Cast: Harrison Ford, Gary Oldman, Glenn Close, ...

28.05.2020

Stasera in tv 28 maggio a "Dritto e Rovescio" c'è Silvio Berlusconi. Tra gli ospiti anche Luca Zaia

TELEVISIONE

Stasera in tv 28 maggio a "Dritto e Rovescio" c'è Silvio Berlusconi. Tra gli ospiti anche Luca Zaia

Stasera in tv 28 maggio, in prima serata su Rete 4 (ore 21,25), nel nuovo appuntamento con “Dritto e Rovescio”, Paolo Del Debbio intervista il presidente di Forza ...

28.05.2020

Stasera in tv 28 maggio Alessandro Borghese 4 Ristoranti. In Val Badia per la miglior cucina ladina

Alessandro Borghese, 43 anni

TELEVISIONE

Stasera in tv 28 maggio Alessandro Borghese 4 Ristoranti. In Val Badia per la miglior cucina ladina

Stasera in tv 28 maggio torna l'appuntamento con "Alessandro Borghese 4 Ristoranti" (Sky Uno alle ore 21,15). La sesta puntata della sesta stagione del fortunato format ...

28.05.2020