Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Comune di Rieti stabilizza solo 6 lsu su 13

Esplora:
default_image

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

Il Comune di Rieti si prepara a stabilizzare solo sei dei tredici lavoratori socialmente utili attualmente in forza. E' quanto trapelato da Palazzo di Città che ha chiesto l'assegnazione delle risorse solo per la metà degli Lsu per la loro stabilizzazione che avverrà attraverso un avviso di selezione pubblica. Com'è noto il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato la proposta di legge n° 45 che permette con uno stanziamento di circa 15 milioni di euro agli Enti di procedere alla stabilizzazione di Lsu. Un percorso che ha portato ad un risultato importante in favore degli oltre 350 lavoratori socialmente utili che la Regione Lazio ha ancora al proprio interno. Nel Reatino sono 50 distribuiti tra i vari enti di cui 13 solo al Comune di Rieti. In pratica la richiesta di assegnazione avanzata da Palazzo di Città prevede 20 mila euro a persona per annualità (2020, 2021 e 2022). Ora uno dei 13 lavoratori ha chiesto l'indennità lavorativa (55 mila euro lordi) mentre gli altri 12 sperano nella stabilizzazione che, però, a quanto pare, sarà possibile solo per 6. Nelle settimane scorse era stato il consigliere comunale (e vicepresidente della Provincia) Andrea Sebastiani a presentare una interrogazione al sindaco su come intendesse e in che modo procedere alla loro stabilizzazione. La rispostaè arrivata con la richiesta per 6 lavoratori. Per gli altri resterà l'amarezza per la mancata stabilizzazione e la speranza che si possano presentare nuove opportunità future “anche se - come aveva ricordato lo stesso Andrea Sebastiani -