Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Centro diurno Alzheimer di Rieti, l'Amar incontra le famiglie

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Il Centro diurno Alzheimer di Cantalice rischia la chiusura. La riduzione dei fondi regionali destinati ai servizi. Una sciagura per chi opera nel settore da anni ed è diventato un punto di riferimento per i familiari dei malati. A spiegare come stanno le cose è Andreina Ciogli di Amar. “Nella provincia di Rieti - dice - l'assegnazione di fondi per l'anno 2019 passa da 400 mila euro a 190 mila: la cifra come è evidente è stata più che dimezzata. Per il Consorzio Sociale di Rieti che fornisce i servizi per il Distretto sociale 1- Montepiano Reatino, città di Rieti ed i Comuni del comprensorio, con una popolazione di circa 70.000 unità, i fondi sono pari a 82.274 euro. Consideriamo che la spesa storica, stabilizzata negli anni, del Consorzio, è pari a circa 245 mila euro l'anno, destinata a finanziare i servizi attivati nel Centro diurno Alzheimer di Cantalice che rappresenta una realtà ormai consolidata ed importante del territorio ed inoltre è l'unico centro diurno attivo nella provincia. La riduzione dei fondi - continua Andreina Cioglicomporterà inevitabilmente la riduzione dei servizi. C'è il rischio che il Centro diurno Alzheimer di Cantalice chiuda o vi sia una riduzione dei giorni di apertura. Non lo possiamo accettare. Per questo Amar (Associazione Malattia Alzheimer di Rieti), organizza per mercoledì alle ore 17.30 presso l'aula consiliare del Comune di Cantalice un incontro informativo rivolto in particolare ai familiari degli ospiti del Centro Diurno Alzheimer di Cantalice ed a tutti i familiari di malati di demenza. Saranno presenti all'incontro il sindaco del Comune di Cantalice, Silvia Boccini, l'assessore ai Servizi Sociali del Comune di Rieti Giovanna Palomba, il direttore ad interim del Consorzio Sociale RI/1, Marco Matteocci. Cerchiamo di partecipare numerosi perché non si può stare in silenzio quando si cancellano o si riducono servizi essenziali” conclude Andreina Ciogli presidente dell'Associazione malati di Alzheimer di Rieti (Amar).