Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, Pirozzi sulla scelta di Legnini: "Ricostruzione, manca una strategia"

Esplora:

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

L'abruzzese Giovanni Legnini è il quarto commissario straordinario per la ricostruzione. Politico di lungo corso e dall'alto profilo istituzionale, che lo ha portato dal 2014 al 2018 a ricoprire tra l'altro il ruolo di vicepresidente del consiglio superiore della magistratura, sulla sua nomina almeno in prima battuta non si registrano perplessità, che invece emergono con forza su una successione che a ritmo serrato ha portato al timone di questa importante struttura governativa prima Vasco Errani, poi l'odierno ministro Paola De Micheli, quindi Piero Farabollini e ora Legnini, incarico con data di scadenza 31 dicembre 2020. Sergio Pirozzi, allora sindaco di Amatrice e oggi consigliere regionale, della tragedia del 24 agosto 2016 è stato uno dei simboli più forti: “E' il quarto commissario in quattro anni e questo testimonia una schizofrenia direi acuta. Al di là del valore che non spetta a me giudicare, il fatto testimonia una mancanza di continuità, di una linea strategica”.