Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Psicosi Coronavirus, clienti in calo nei ristoranti e bazar cinesi di Rieti

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

La psicosi da effetto Coronavirus si sta lentamente propagando in città. Non solo sono aumentati gli accessi al pronto soccorso del De Lellis per visite e controlli e la vendita delle mascherine protettive ma ora a farne le spese sono i commercianti e ristoratori cinesi presenti in città. A confermarlo sono gli stessi imprenditori asiatici molti dei quali vivono a Rieti da decenni e che “non ritornano nel Paese d'origine da molto tempo”. “Da quando è scoppiata l'epidemia da Coronavirus - dicono - abbiamo registrato un calo della clientela. Molta gente non entra più neanche nei negozi di casalinghi”. Per quanto riguarda i ristoranti cinesi invece i proprietari tengono a sottolineare che “tutti i prodotti usati in cucina sono italiani e non importati dalla Cina e quindi non c'è alcun pericolo”.