Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Dopo 62 anni rischia di chiudere la scuola d'infanzia Santa Croce

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

La scuola dell'infanzia “Santa Croce” rischia di chiudere i battenti dopo 62 anni di onorata e riconosciuta attività sul territorio. La notizia, piovuta come un fulmine a ciel sereno sulla comunità coresina nelle ultime ore, è stata di fatto annunciata nel corso di una riunione convocata d'urgenza dal direttore dell'istituto, il parroco di Passo Corese don Giovanni Mazzarone, che ha incontrato i genitori dei circa 50 bambini iscritti alle sezioni primavera e scuola materna. Un rischio, al momento, e non ancora una certezza, visto che i termini (e i margini) per mettere in salvo struttura e relativo servizio ci sarebbero ancora. E sarebbero per forza di cose legati ai numeri delle iscrizioni al prossimo anno scolastico, la cui scadenza, fissata per il prossimo 31 gennaio, lascia qualche piccolo spiraglio di speranza ancora aperto. A monte però, da quanto di ufficioso si è potuto apprendere (la scuola, pur godendo dello status di paritaria, è di fatto gestita dall'istituzione religiosa alle dipendenze della diocesi di Poggio Mirteto, ndr), ci sarebbero condizioni economiche non proprio idilliache, con un passivo consistente maturato nel corso degli anni, che non è stato possibile pareggiare con le rette dei piccoli studenti iscritti ai vari anni di corso. E che ora, visto il notevole calo degli studenti, soprattutto nel passaggio dal nido alla materna vera e propria, metterebbe a repentaglio l'intero servizio del plesso di via Ternana.