Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, biogas a Vazia: incontro in Comune tra i sindacati e i vertici di Enersi

Esplora:

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

“Esprimo a nome della società apprezzamento a Cgil, Cisl e UIL per l'incontro tenutosi presso il Comune di Rieti alla presenza del sindaco Cicchetti e degli assessori Valentini ed Emili”. Questo quanto dichiarato da Luca Acquaroli amministratore delegato di Enersi dopo l'incontro di ieri sull'impianto di biogas che dovrebbe sorgere a Vazia. Acquaroli ha illustrato ai presenti la strategia industriale in ambito nazionale. “Riteniamo che l'incontro sia stato utile a fugare i dubbi emersi in questi mesi dimostrando che, quando ci si incontra senza preconcetti è un bene per la comunità”.  I dubbi riguardano sia la località dove dovrebbe sorgere l'impianto, vista la vicinanza con luoghi sensibili e abitazioni, sia con il possibile inquinamento della falda acquifera di cui usufruiscono i cittadini e l'ospedale De Lellis. “Enersi, per voce di Acquaroli e Romagnoli, ha fatto sapere che va tutto bene e di conseguenza le preoccupazioni non hanno fondamento, ma i dubbi rimangono”. A parlare Alberto Paolucci, segretario della Uil, presente all'incontro che sottolinea come ci siano delle “incongruenze tra quanto riferito dall'amministratore delegato e quanto riportato nella relazione”. Anche Cgil e Cisl hanno rappresentato le preoccupazioni dei cittadini all'interno della riunione. “Le argomentazioni poste dall'azienda, - dicono Paolo Bianchetti, e Stefano Rinaldi - sono di natura tecnico scientifica tali da dover essere valutate con attenzione, essendo non certamente esperti in tale settore. Resta quindi la preoccupazione di Cgil e Cisl che continueranno a seguire con attenzione l'evoluzione dell'investimento a salvaguardia della tutela della salute pubblica. Resta evidente che, su aspetti autorizzativi, saranno gli organi pubblici preposti a tutti i livelli a doversi esprimere”.