Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, il comitato stoppa il sottopasso: "Tutelare il viale più bello della città"

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

Il gruppo SalviAmo viale Maraini-No al sottopasso prosegue per la sua strada deciso a “tutelare il viale più bello della città”. Entro il mese di gennaio si terrà un nuovo incontro tra tutti i componenti del gruppo e del Comitato Piana Reatina per affrontare le varie proposte su come e tema "ridurre i tempi di attesa al passaggio a livello di viale Maraini" anche se il punto centrale rimane sempre quello di annullamento del progetto da parte del Comune di Rieti. Uno dei temi sollevati dal gruppo No al sottopasso è quello legato al decreto legge sui viali monumentali e la loro tutela visto che i lavori andrebbero ad interessare i platani di viale Maraini. Inoltre l'area rientra nella fascia di rispetto del centro storico secondo i piani territoriali. Già durante l'incontro pubblico in sala consiliare vennero chiesti lumi in merito al possibile taglio di alcuni platani secolari. Leggendo il decreto del del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali sull'istituzione dell'elenco degli alberi monumentali d'Italia si evince che entro il 31 luglio 2015, i comuni, sotto il coordinamento delle regioni, dovevano provvedere ad effettuare il censimento degli alberi monumentali ricadenti nel territorio di loro competenza. Stando al decreto viene definito monumentale, “un albero ad alto fusto isolato o facente parte di formazioni boschive naturali o artificiali ovunque ubicate ovvero l'albero secolare tipico, che possano essere considerati come rari esempi di maestosità e longevità, per età o dimensioni, o di particolare pregio naturalistico, ovvero che rechino un preciso riferimento ad eventi o memorie rilevanti dal punto di vista storico, culturale, documentario o delle tradizioni locali; i filari e le alberate di particolare pregio paesaggistico,monumentale, storico e culturale, ivi compresi quelli inseriti nei centri urbani”.