Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Rieti, guasto alla caldaia della scuola di Borgo Quinzio: 100 studenti tornano a casa

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

Dopo i circa 100 studenti di Talocci, gli oltre 100 studenti di Borgo Quinzio. E' toccato a loro, ieri, rimanere al freddo nel nuovo plesso scolastico del quadrante nord-est del Comune, che da quando è stato inaugurato, poco più di un anno fa, praticamente ha sempre avuto problemi di riscaldamento. E' successo anche ieri mattina, con il termostato dell'edificio che si è fermato sui dieci gradi centigradi, e con i genitori degli alunni di scuola elementare e media che hanno riportato i propri figli a casa. L'impianto, che in teoria dovrebbe essere nuovo di zecca, è stato forse pensato al di sotto delle reali potenzialità ricettive della scuola, e infatti, come già accaduto le volte scorse, la sua accensione è stata alternata tra il piano superiore e quello inferiore, proprio per evitare il blocco totale del riscaldamento. Una “toppa” che però non ha consentito all'edificio di riscaldarsi a dovere, tanto che la caldaia si è poi bloccata di nuovo. Nell'arco di una sola settimana quello della scuola di Borgo Quinzio è il terzo impianto di riscaldamento pubblico a saltare, dopo quelli del centro per i malati di Alzheimer di Canneto e della scuola primaria di Talocci.