Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Elezioni comunali ad Amatrice, attesa per la decisione del Tar

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

Oggi 11 dicembre il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio si esprimerà, probabilmente in maniera definitiva, sul ricorso presentato dal candidato sindaco (ed ex primo cittadino pro tempore) Filippo Palombini contro il risultato delle elezioni comunali di Amatrice della scorsa primavera, che ha assegnato la vittoria all'attuale sindaco Antonio Fontanella per una manciata di voti. Alla fine di ottobre il Tar del Lazio aveva ritenuto ammissibile il provvedimento dei ricorrenti, avviando una richiesta di documentazione alla Procura della Repubblica di Rieti – dove, nel frattempo, era arrivata una denuncia penale presentata dagli stessi estensori del ricorso al Tribunale amministrativo – per fare luce, in maniera definitiva, sugli accadimenti della sezione elettorale numero 2. Sezione dove, secondo la tesi sostenuta da Palombini e dagli altri componenti della lista elettorale che hanno sottoscritto il ricorso, ci sarebbero stati più votanti che aventi diritto. Una tesi, quest'ultima, sempre respinta, per contro, dall'attuale primo cittadino Antonio Fontanella, che ha sempre rivendicato la totale legittimità della sua elezione a sindaco del borgo reatino distrutto dal terremoto del 2016.