Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Elezioni, il Tar rinvia a dicembre il ricorso dell'opposizione. Palombini: "Ombre sul voto"

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

“Siamo felici, il bene di Amatrice ha trionfato. Il Tar ha accettato il nostro ricorso, l'unico tra 12 presentati. Segno che ha condiviso la nostra impostazione, i nostri contenuti e il nostro percorso di trasparenza e legalità”. Questo ha dichiarato Filippo Palombini, capo gruppo dell'opposizione “Per Amatrice e le sue Frazioni”. “La nostra città - ha continuato - già vessata e mortificata da tanti, troppi inganni e omertà, non può permettersi di ripartire, senza la necessaria affermazione della verità. E senza una classe dirigente realmente legittimata da un consenso chiaro e pulito senza sospetti di brogli e trucchi elettorali. Lo abbiamo sempre detto: la ricostruzione deve essere soprattutto morale. Basta con la demagogia che anche oggi sta continuando a imperversare da parte di una politica vecchia, clientelare e corrotta. Il Tar, con la scelta di oggi, ha ritenuto credibile e percorribile la nostra strada e ora acquisirà le necessarie informazioni e la necessaria documentazione per arrivare a una decisione definitiva il prossimo 11 dicembre, con quella che si annuncia una sentenza storica per il nostro futuro. No alle ombre sul voto, sì alla luce di e per Amatrice”.