Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, strade e marciapiedi: investimento per un milione e mezzo di euro

Luca Feliziani
  • a
  • a
  • a

Un occhio al futuro, senza dimenticare i problemi attuali. Piccoli e grandi che siano. E tutto questo con pochissimi spiccioli. E' in questa situazione che ha cominciato a lavorare l'amministrazione Cicchetti provando anche a lasciare il segno cercando di portare a conclusione alcune opere importanti (sottopasso, mattatoio e mercato coperto). Ma dall'altra parte non dimenticando la “carne” dei cittadini, cioè i problemi quotidiani. In poche parole l'ordinaria amministrazione. Soprattutto quella che riguarda la viabilità. Le famose strade a groviera che fanno infuriare gli automobilisti e mandano dal carrozzerie le auto. Oggi quelle cittadine tornano a essere strade normali e le gimcane di una volta sembrano un antico ricordo. E' stata una delle linee guida peculiari di questa amministrazione: rimettere mano alla viabilità. E' qualcosa è stato fatto rapportato sempre alle famose casse che piangono miseria. Circa un milione e mezzo di euro (gran parte investiti nell'ultimo anno) e un'altra parte che verrà spalmata nei prossimi mesi destinata alle strade del capoluogo e delle frazioni. Ad oggi, a metà del proprio mandato amministrativo, l'investimento compiuto dall'Amministrazione comunale per ripristinare la piena funzionalità della rete viaria ammonta a circa un milione e mezzo euro. Lo stanziamento di tale somma è avvenuta nel tempo a mezzo delle delibere di giunta comunale, nonché a mezzo delle determinazioni. “Gli interventi eseguiti in forza di tali atti amministrativi hanno interessato l'intero territorio comunale e anche a tal proposito - commenta l'assessore ai Lavori Pubblici Antonio Emili -, nel fare la differenza rispetto al passato, la giunta Cicchetti ha destinato una parte cospicua dell'intero ammontare stanziato alla ripavimentazione delle vie di collegamento alle frazioni ed ai quartieri più periferici del territori urbano, per troppo tempo abbandonati a se stessi