Carabiniere ucciso, individuati dai magistrati i presunti assassini: la ricostruzione dei fatti

Il caso

Carabiniere ucciso, individuati i presunti assassini: la ricostruzione dei fatti

27.07.2019 - 12:50

0

Christian Gabriel Natale Hjorth ed Elder Finnegan Lee: sarebbero loro gli assassini del vicebrigadiere dei carabinieri di 35 anni, Mario Rega Cerciello, ucciso a coltellate nella notte tra giovedì e venerdì a Roma, nel quartiere Prati. Ne sono convinti i magistrati e i carabinieri. I due giovani hanno 19 e 20 anni e sono cittadini americani. Le imputazioni per entrambi sono omicidio e tentata estorsione perché dopo essersi impossessati di uno zainetto di proprietà di Sergio Brugiatelli, "con la minaccia di non restituire altrimenti quanto sottratto, contattati telefonicamente, formulavano una richiesta di una ricompensa di 100 euro e un grammo di cocaina".
Secondo la ricostruzione della Procura, resa nota dall'AdnKronos, dopo aver stabilito un appuntamento in zona Prati per la riconsegna dello zainetto rubato, "raggiunto il luogo concordato e avvicinatisi i due carabinieri Mario Rega Cerciello e Andrea Varriale in borghese allertati dal Brugiatelli, nonostante i due militari si fossero qualificati come appartenenti all'Arma dei Carabinieri, dapprima ingaggiavano una colluttazione rispettivamente il Cerciello con Elder e il Varriale Andrea con Natale Hjorth" dopodiché Elder - si legge ancora nel decreto - colpiva con "numerosi fendenti il Cerciello" colpendolo “in zone vitali” tanto che a seguito dei fendenti inferti “il carabiniere Cerciello decedeva presso il pronto soccorso dell'ospedale Santo Spirito”. Dopo l’aggressione entrambi i responsabili scappavano "incuranti delle condizioni del Cerciello, esanime". Gli indizi di colpevolezza, raccolti dai carabinieri sono 'gravi e concordanti' e si avvalgono di numerose testimonianze.

Nel decreto di fermo per i due cittadini americani, di cui l’Adnkronos ha preso visione, decisive si sono rivelate le dichiarazioni del derubato del borsello (ora ai domiciliari), la relazione del carabiniere sopravvissuto, i ricordi del portiere d'albergo dove la coppia alloggiava e, soprattutto, le dichiarazioni del facchino dello stesso hotel presente "intorno alle 2,45 presso tale struttura" che ha decritto "l'abbigliamento di uno dei ragazzi e il passo veloce col quale è entrato nell'albergo".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Venezia, Leone d'Oro a Pino Insegno per meriti professionali

Venezia, Leone d'Oro a Pino Insegno per meriti professionali

Roma, 7 dic. (askanews) - Leone D'Oro per meriti professionali a Pino Insegno, consegnato a Venezia, nello storico Palazzo della Regione Veneta. All'attore, conduttore e doppiatore delle più grandi star internazionali è andato il prestigioso riconoscimento, insieme al presidente del Coni Giovanni Malagò, al presidente del Comitato paralimpico Luca Pancalli, agli allenatori di calcio Marcello ...

 
Cile, manifestazioni e scontri nel 50esimo giorno di proteste

Cile, manifestazioni e scontri nel 50esimo giorno di proteste

Roma, 7 dic. (askanews) - Migliaia di persone hanno manifestato a Santiago, in Cile, dove si sono verificati scontri a margine delle sfilate, nel cinquantesimo giorno di mobilitazione sullo sfondo della peggiore crisi sociale degli ultimi decenni. Come ogni venerdì dal 18 ottobre, il primo giorno di un movimento di protesta inizialmente causato dall'aumento del biglietto della metropolitana, ...

 
Ambrogino d'Oro 2019, Desario (Leggo): "Riconoscimento molto importante per noi"

Ambrogino d'Oro 2019, Desario (Leggo): "Riconoscimento molto importante per noi"

(Agenzia Vista) Milano, 07 dicembre 2019 Ambrogino d'Oro 2019, Desario (Leggo): "Riconoscimento molto importante per noi" "Riconoscimento molto importante per noi". Così il direttore di Leggo Davide Desario, intervenuto a margine della premiazione per l'Ambrogino d'Oro 2019 presso il Teatro dal Verme di Milano. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Incidente metro Milano, Sala: "Sembra un problema dei treni, aspettiamo relazione di Atm"

Incidente metro Milano, Sala: "Sembra un problema dei treni, aspettiamo relazione di Atm"

(Agenzia Vista) Milano, 07 dicembre 2019 Incidente metro Milano, Sala: "Sembra un problema dei treni, aspettiamo relazione di Atm" "Incidente in metro sembra un problema dei treni, aspettiamo relazione di Atm". Così il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, intervenuto a margine della premiazione per l'Ambrogino d'Oro 2019 presso il Teatro dal Verme di Milano. Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
Vanessa Incontrada piange in tv durante 20 anni che siamo italiani: "Ho cercato la perfezione, ma non esiste"

Televisione

Vanessa Incontrada piange in tv: "Ho cercato la perfezione, ma..."

Lacrime per Vanessa Incontrada, protagonista di una confessione-sfogo durante la diretta di "20 anni che siamo italiani", programma Rai che conduce con Gigi D'Alessio. La ...

07.12.2019

Achille Lauro canta con Gigi D'Alessio, poi il bacio con il chitarrista su Rai1

Tv

Achille Lauro canta con Gigi D'Alessio, poi il bacio con il chitarrista su Rai1

Una serata intensa in Tv, su Rai1 con Gigi D'Alessio che suona il pianoforte mentre Achille Lauro canta. Il programma è "20 anni che siamo italiani", seguito e sempre più ...

07.12.2019

Isola dei famosi, fioccano pornostar e sorprese. Ecco i nomi del possibile cast

Gossip

Isola dei famosi, fioccano pornostar e sorprese. Ecco i nomi del possibile cast

L'edizione 2020 dell'Isola dei famosi dovrebbe iniziare tra fine gennaio e inizio febbraio e ovviamente cominciano a fioccare le indiscrezioni sui possibili concorrenti. ...

07.12.2019