Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, la Asl di Rieti sta dotando personale e utenza dei presìdi di protezione individuale

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

"Nonostante la carenza rilevata in tutto il Paese, da alcuni giorni la Direzione Aziendale della Asl di Rieti congiuntamente all'Unità di Crisi COVID 19, grazie al sostegno della Regione Lazio, sta dotando tutto il personale aziendale e l'utenza che accede alle Strutture sanitarie aziendali, dei presidi di protezione individuale allo scopo di tutelare la salute e la sicurezza di operatori e cittadini. I presidi sono stati prioritariamente distribuiti al personale delle Strutture e Servizi che gestiscono pazienti o sospetti COVID 19: alle Unità di Malattie Infettive, Terapia Intensiva, Pronto Soccorso. A tutti gli operatori dei Distretti territoriali, compresi gli operatori dell'Area consultoriale e della Continuità Assistenziale. Stiamo gestendo le richieste con priorità medio-alta, dotando di DPI gli addetti che si occupano di pulizie e trasporto COVID 19. La distribuzione dei presidi coinvolge anche tutti i pazienti con fragilità e tutti gli utenti che si recano presso le Strutture sanitarie per visite e prestazioni cosiddette ‘salvavita'. Inoltre, in queste ore, stiamo predisponendo la distribuzione di Kit di protezione ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta delle Unità di Cure Primarie. Si tratta di uno sforzo senza precedenti, che l'Azienda sta gestendo al meglio delle proprie possibilità, combattendo, con tutti gli strumenti a disposizione, la grave emergenza in corso. Pertanto, affermare che gli operatori aziendali della Asl di Rieti sono sprovvisti di dispositivi di protezione, oltre ad essere falso e pretestuoso, rischia di creare ulteriori allarmismi e paure tra i cittadini. Gli operatori del Servizio di Igiene pubblica (ISP) della Asl di Rieti, seguendo scrupolosamente i protocolli attivati dal Ministero della Salute e le disposizioni della Regione Lazio, monitorano giornalmente i casi descritti sul territorio ed effettuano tutte le indagini epidemiologiche necessarie alla valutazione e verifica di eventuali casi sospetti, assicurando il contenimento dell'epidemia". A comunicarlo una nota della direzione della Asl.