Coronavirus, "antivirale remdesivir accorcia tempi di guarigione" 

Coronavirus, "antivirale remdesivir accorcia tempi di guarigione" 

23.05.2020 - 15:15

0

Il farmaco antivirale sperimentale remdesivir è superiore allo standard di cura per il trattamento di Covid-19, in particolare 'accorciando' i tempi di guarigione, secondo un rapporto pubblicato oggi sul 'New England Journal of Medicine'. L'analisi preliminare si basa sui dati del trial terapeutico adattivo Covid-19 (Actt) sponsorizzato dal National institute of allergy and infectious diseases (Niaid), guidato da Anthony Fauci. Lo studio randomizzato e controllato ha arruolato adulti ricoverati con Covid-19 con evidenza di coinvolgimento del tratto respiratorio inferiore (malattia generalmente da moderata a grave).  

Gli studiosi hanno scoperto che remdesivir è stato benefico soprattutto per i pazienti ospedalizzati con forma grave di Covid-19 che avevano bisogno di ossigeno supplementare. I risultati sui benefici in altri sottogruppi di pazienti sono stati meno conclusivi in ​​questa analisi preliminare. 

Lo studio è iniziato il 21 febbraio 2020 e ha arruolato 1.063 partecipanti in 10 Paesi in 58 giorni. I pazienti hanno firmato il consenso informato per partecipare alla sperimentazione e sono stati assegnati in modo casuale a ricevere le cure standard impiegate nel loro Paese e un trattamento di 10 giorni con remdesivir per via endovenosa, oppure cure standard e un placebo. Il trial era in doppio cieco, il che significa che né gli investigatori né i pazienti sapevano chi stava ricevendo remdesivir e chi un placebo. 

La sperimentazione ha chiuso l'arruolamento il 19 aprile 2020. Il 27 aprile 2020 (mentre era ancora in corso il follow-up dei partecipanti), un comitato indipendente di monitoraggio dei dati e della sicurezza che sovrintendeva alla sperimentazione ha esaminato i risultati e ha condiviso le proprie analisi preliminari con il Niaid. L'Istituto ha rapidamente reso pubblici i risultati, descritti nel rapporto pubblicato oggi sul Nejm. 

Ebbene, il rapporto rileva che i pazienti che hanno ricevuto remdesivir hanno giovato di un tempo di recupero più breve rispetto a quelli che hanno ricevuto placebo. Lo studio ha definito il recupero come dimissioni dall'ospedale o uno stato medico sufficientemente buono da essere dimessi dall'ospedale. Il tempo mediano di recupero è stato di 11 giorni per i pazienti trattati con remdesivir, rispetto a 15 giorni per quelli che hanno ricevuto il placebo. I risultati sono statisticamente significativi e si basano su un'analisi di 1.059 partecipanti (538 che hanno ricevuto remdesivir e 521 che hanno ricevuto placebo).  

I risultati della sperimentazione hanno anche suggerito un beneficio in termini di sopravvivenza, con un tasso di mortalità a 14 giorni del 7,1% per il gruppo trattato con remdesivir rispetto all'11,9% per il gruppo placebo; tuttavia, la differenza di mortalità non è risultata statisticamente significativa. In definitiva, secondo gli autori i risultati supportano remdesivir come terapia standard per i pazienti ricoverati in ospedale con Covid-19 e che richiedono una terapia con ossigeno supplementare. L'8 maggio 2020 il Niaid ha iniziato uno studio clinico (noto come Actt 2) per valutare remdesivir in combinazione con il farmaco antinfiammatorio baricitinib rispetto al solo remdesivir. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Riaprono i centri estivi ma non tutti, i pro e contro al ritorno

Riaprono i centri estivi ma non tutti, i pro e contro al ritorno

Milano, 3 giu. (askanews) - Con la riapertura dei centri estivi, i bambini torneranno a vivere una esperienza sociale con dei coetanei dopo mesi. Ma come? Cambia tutto, ci ha spiegato Vincenzo Calbi, presidente della Cooperativa Fides che gestisce diversi centri, con circa 800 bambini a settimana. In Lombardia, la regione più colpita dal coronavirus, non ci si può permettere di abbassare la ...

 
L'Italia riapre le sue frontiere ai cittadini Schengen e Gb

L'Italia riapre le sue frontiere ai cittadini Schengen e Gb

Roma, 3 giu. (askanews) - Riaperta la frontiera tra Italia e Francia, rimasta a lungo chiusa per l'emergenza coronavirus. Controlli delle autorità su tutti i veicoli in entrata e uscita. L'Italia ha riaperto i suoi confini ai cittadini dell'area Schengen e della Gran Bretagna che possono entrare senza obbligo di quarantena ma rispettando le regole valide per tutti: ovvero divieto di assembramenti ...

 
Coronavirus, 2 giugno: volano le Frecce tricolori, nessuna parata

Coronavirus, 2 giugno: volano le Frecce tricolori, nessuna parata

Roma, 3 giu. (askanews) - Con la deposizione di una corona al Milite Ignoto da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, accompagnato da tutte le principali cariche dello Stato e il sorvolo dell'Altare della Patria a Roma da parte della Pattugli acrobatica Nazionale "Frecce Tricolori" dell'Aeronautica Militare si è celebrato a Roma il 74esimo anniversario della nascita della ...

 
Fase 3, spostamenti liberi in tutta Italia: ma con regole

Fase 3, spostamenti liberi in tutta Italia: ma con regole

Roma, 3 giu. (askanews) - Da oggi gli italiani possono tornare a muoversi in tutto il Paese: cadono le barriere regionali, alzate lo scorso marzo con l'esplosione dell'epidemia. Inizia così la Fase 3: ci si può spostare senza dover più giustificare i movimenti e senza autocertificazione. "Quella di oggi è una data molto significativa - ha commentato il ministro degli esteri Luigi Di Maio su Fb - ...

 
Caso Floyd, Elisabetta Canalis si unisce ai manifestanti nelle strade di Los Angeles: il video

NEGLI USA

Caso Floyd, Elisabetta Canalis si unisce ai manifestanti nelle strade di Los Angeles: il video

Anche Elisabetta Canalis è scesa in strada a Los Angeles per manifestare insieme alle nipoti dopo la morte di George Floyd. La showgirl di origini sarde, ex velina di ...

03.06.2020

Trent'anni fa Beautiful entrava nelle case degli italiani: i record della soap opera e un'anticipazione

TELEVISIONE

Beautiful 30 anni fa entrava nelle case degli italiani: i record e un'anticipazione

Era il 4 giugno 1990 quando Beautiful entrò nelle case degli italiani senza uscirne più. La famiglia Forrester e tutti i suoi personaggi, da Ridge a Brooke, passando per Eric ...

03.06.2020

Stasera in tv 3 giugno il film "The new world - Il nuovo mondo" su Iris. Con Colin Farrell

TELEVISIONE

Stasera in tv 3 giugno il film "The new world - Il nuovo mondo" su Iris. Con Colin Farrell

Stasera in tv 3 giugno il film "The new world - Il nuovo mondo" (Iris, ore 21). Pellicola americana del 2005, la regia è di Terrence Malick, nel cast ci sono Colin Farrell, ...

03.06.2020