Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Crede di essere incinta, invece partorisce un tumore

La notizia sul

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Una ragazza era al settimo cielo perché riteneva di essere incinta e, così, le dicevamo i medici; invece dopo il ricovero in ospedale, invece di dare alla luce un bimbo, ha partorito una massa tumorale grande come un feto. E' ha accaduto in gran Bretagna e ne dà notizia sul suo sito on-line The Sun che cita come fonte il Sunday Mirror. Protagonista della vicenda una ventenne , Alice Hall, che dalla gioia immensa è piombata ora nella desolazione totale. La ragazza a giugno aveva accusato dei dolori e il suo medico le aveva detto che era incinta. Una circostanza che sarebbe stata confermata anche dai test. Ma dopo alcune settimane ha ripetutamente avuto delle perdite di sangue e a ogni controllo, fatti anche in centri medici specializzati, ha sempre ricevuto la stessa risposta "Lei è incinta". Poi, dopo che il suo ginecologo, visto il ripetersi delle perdite di sangue, le consigliò di recarsi all'Hereford County Hospital per uno screenenig, il personale sanitario le disse che aveva un aborto spontaneo. Ma test successivi confermarono nuovamente i sintomi e i segnali di una gravidanza in corso. Una nuova serie di accurati screening e sempre le stesse risposte: "Lei è incinta". Intanto continuavano le perdite di sangue. Poi la diagnosi del Charing Cross Hospital di Londra è stata impietosa: la ragazza aveva in grembo un tumore grosso come un feto e del peso di oltre un chilogranno proprio nel suo utero. Ora deve sottoporsi a chemioterapia.