Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

La Npc Rieti cade contro Givova Scafati: 69-65. Fuori dalla Supercoppa del centenario. Le foto

  • a
  • a
  • a

Non basta il cuore alla Npc Rieti, sconfitta dalla Givova Scafati nei quarti di finale della Supercoppa Centenario. La squadra di coach Rossi parte male, ma ha il pregio di restare aggrappata alla partita fin alle battute conclusive: ai reatini non bastano le doppie-doppie di Taylor (13+12) e De Laurentiis (10+10) per riuscire a ribaltare l'esito contro la forte compagine campana ed approdare in semifinale.

Dopo la palla a due è subito botta e risposta tra Thomas e Pepper, con il centro scafatese letteralmente scatenato in avvio con ben sei punti consecutivi. La partenza a razzo degli avversari disorienta Rieti che inizia a faticare in attacco con il passare dei minuti. La Npc, nonostante le conclusioni ad alto potenziale continuino a difettare, riesce a sbloccare l'astinenza offensiva con Sanguinetti, ma il finale di periodo sorride nuovamente a Scafati (12-22 al 10').

Nel secondo periodo Rieti prova a reagire con i nervi, riuscendo ad arginare con maggiore ordine le bocche da fuoco scafatesi. Il quarto prosegue a strappi, con la Npc che torna sotto la doppia cifra di svantaggio grazie alla tripla di Sanguinetti. E' però ancora il tiro dalla lunga a mancare tremendamente a Rieti: Pepper è l'unico a trovare con costanza la via del canestro, mentre De Laurentiis fa a sportellate sotto le plance con Thomas caricandosi di falli. Ancora una volta è Scafati a piazzare il guizzo giusto prima dell'intervallo, restando in controllo sul 28-38 alla pausa lunga.

Rieti ha il merito di rientrare in campo con rinnovato spirito battagliero per dare il via alla rimonta: Taylor replica alla tripla di Musso, caricando emotivamente i suoi compagni. La squadra di Rossi trova finalmente il bersaglio dalla lunga, cavalcando le giocate di Pepper e Fumagalli per piazzare l'11-0 di parziale che riapre i giochi. Scafati è costretta a rifugiarsi nel timeout riuscendo a riprendere ossigeno con il solito Thomas, ma all'alba dell'ultimo periodo la gara è ormai aperta sul punteggio di 47-54.

Anche il quarto conclusivo inizia all'insegna di Rieti che con un altro maxi-parziale di 10-1 trova persino l'incredibile vantaggio sul 57-55. L'inerzia sembra ormai nelle mani di Rieti, ma è proprio in quel momento che giunge la grande reazione di Scafati: Thomas è letteralmente infermabile, coadiuvato da Rossato che piazza la tripla che spezza in due le velleità della Npc. La compagine di coach Rossi si infrange su l'imprecisione ai liberi, non riuscendo con l'ultimo colpo di coda a rimettere nuovamente in piedi il match. Finisce 65-69 per Scafati: la Npc Rieti saluta a testa alta la Supercoppa.

NPC RIETI 65

GIVOVA SCAFATI 69

 

NPC RIETI Taylor 13, Tommasini 3, Fumagalli 12, De Laurentiis 10, Pepper 13, Nonkovic NE, Fruscoloni NE, Sperduto, Ponziani, Sanguinetti 10, Stefanelli 4. All.: Rossi

GIVOVA SCAFATI: Culpepper 8, Rossato 13, Cucci 2, Benvenuti 6, Sergio 4, Musso 13, Thomas 19, Sabatino, Festinese NE, Marino 4. All.: Finelli

ARBITRI: Radaelli, Pazzaglia, Caruso

NOTE  Parziali: 12-22, 16-16, 19-16, 18-15. Tiri da due: Rieti 22/36; Scafati 16/31. Tiri da tre: 5/24; 7/24. Tiri liberi: 6/14; 16/21. Rimbalzi: 36 (26+10); 37 (30+7).