Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, rifiuti: spuntano discariche abusive a Coccodrillo, Sala e Pie' di Moggio | Foto

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

"La città di Rieti, negli anni, non è diventata più pulita e le amministrazioni che si sono succedute sono rimaste sorde ai miei appelli”. Mancanza di volontà, capacità o risorse economiche, chissà, oppure tutte e tre le cose, fatto sta che il senso di sporcizia e di abbandono, legati a una mancata manutenzione ordinaria e straordinaria, si vede un po’ ovunque. Ma Benito Rosati, attento osservatore del territorio e strenuo difensore di una città più pulita, non si è mai arreso continuando negli anni a denunciare comportamenti che hanno come effetto la nascita, come funghi, di discariche abusive facilitate anche da una natura particolarmente rigogliosa, che spesso mette al riparo chi abbandona da sguardi indiscreti. “Battendo il territorio intorno alla nostra città in lungo e in largo – dice Rosati che, insieme ad altri volenterosi, fa parte delle associazioni ‘Volontari per forza’ e ‘Rifiutiamoci sabini’ - saltano agli occhi brutture di chi non si fa problemi a lasciare in mezzo al verde rifiuti di ogni tipo”, anche quelli che, semplicemente facendo una telefonata al l’Asm, potrebbero essere portati via senza alcun costo per chi deve disfarsene.

 

“Questo accade fuori dell’abitato della frazione di Coccodrillo”, aggiunge, un pugno di case nel comune di Rieti, dove un’area seminascosta dal verde è stata trasformata nel tempo in una piccola discarica.

 

“O come succede a Pie’ di Moggio dove gettano immondizia persino di fronte al cimitero o, ancora, a Sala”, altro luogo prediletto da chi vuole disfarsi indisturbato dei rifiuti, anche se ultimamente i diversi siti insozzati dagli abbandoni appaiono più puliti. Merito, chissà, delle telecamere itineranti utilizzate dall’amministrazione comunale per arginare il fenomeno e liberare il paesaggio dall’immondizia. Insieme alle due associazioni di cui fa parte, Benito Rosati organizza raccolte nelle aree più sporche del territorio. “L’ultima iniziativa risale a domenica scorsa, a Montopoli di Sabina – racconta – dove con volontari e sindaco, Andrea Fiori, abbiamo ripulito, tutti insieme, alcune aree; un’iniziativa che sarebbe bello replicare anche qui a Rieti coinvolgendo i nostri amministratori”. E speriamo che la battaglia contro le discariche sparse sul territorio diventi, anche questa, una priorità della nuova squadra di governo del Comune che si insedierà tra qualche giorno, facente parte di un disegno più ampio teso a restituire ai reatini un territorio, strade, piazze e aiuole liberi dai rifiuti.