Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Le sardine in piazza a Rieti: "Siamo il popolo dell'inclusione"

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

"Oggi ha vinto la bellezza, avete vinto voi”. Così gli organizzatori - Alessandro Spaziani, Davide Scorretti, Massimo Giorgi - delle “6000 sardine” di Rieti al termine questa sera (sabato 7) della manifestazione che ha visto una piazza San Rufo piena di persone, per dire “Rieti non si Lega”. Quattrocento sardine, si spera non per un giorno, si sono ritrovate “per non restare a guardare, e questa piazza è la risposta migliore” gridano gli organizzatori reatini della manifestazione. Tanti adulti, facce note della sinistra cittadina, famiglie e bambini; forse troppo pochi giovani e giovanissimi. In tanti, comunque, non si sono tirati indietro e hanno raccolto il messaggio lanciato dalle sardine bolognesi. Si è parlato di di loro: donne e uomini di inclusione, accoglienza, diritti, pace.  “Chi vuole essere umano - dice Fabio Santoprete- oggi è qui: devono capire che li stiamo prendendo a ‘piazze in faccia', perché siamo il popolo dell'inclusione e dell'uguaglianza".