OGR, l'arte come pratica in dialogo e come costante cambiamento

A Torino la mostra su Ramin e Rokni Haerizadeh e Hesam Rahmanian

13.07.2018 - 14:00

0

Torino (askanews) - Un collettivo artistico in costante dialogo, sia al proprio interno sia verso l'esterno, che propone una pratica aperta, che parte dagli oggetti comuni per arrivare a nuove forme di contenuto. Alle Officine Grandi Riparazioni di Torino è stata inaugurata la mostra "Forgive me, distant wars, for bringing flowers home", dedicata al lavoro di Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh e Hesam Rahmanian, artisti di origine iraniana ora attivi a Dubai.

"Noi siamo in tre - ha spiegato ad askanews Rokni Haerizadeh - e ciascuno di noi ha dei momenti individuali: poi ci confrontiamo e si prende una direzione. A noi piace coinvolgere anche altre persone, talvolta sono artisti, talvolta sono solo delle persone che invitiamo a prendere parte alla nostra pratica. Vale anche per il pubblico, spesso vogliamo che sia attivo e che svolga un ruolo principale".

La filosofia del gruppo è ben riassunta in questa postura iniziale, che poi si declina attraverso diverse tipologie di lavoro e diversi esiti, che negli ampi spazi delle OGR è possibile scoprire: dal video alla scultura, dagli oggetti trovati agli interventi pittorici su fotografie di attualità. E questi più piccoli pezzi, apparentemente meno maestosi di altri grandi lavori, sono però carichi di intensità.

"Le immagini nei nostri giorni - ha aggiunto Ramin Haerizadeh - invadono continuamente la nostra privacy e questo per noi è una buona materia prima per cominciare a giocare. Una che potremmo chiamare una nostra strategia, è quella di creare una distanza rispetto all'immagine reale, e lo facciamo dipingendoci sopra. In questo modo la pittura diventa una sorta di intermediario tra lo spettatore e l'immagine o l'evento che questa descrive. E' la tecnica dell'alienazione, che Brecht ha portato nel teatro: prendendo le distanze è possibile dare allo spettatore una sorta di contesto nel quale lui può decidere cosa pensare, non siamo noi a forzarlo".

La realtà che fa da sfondo a tutti i lavori del trio viene usata come materia prima, viene opacizzata, per arrivare poi a quel livello di chiarezza artistica che, quando funziona, diventa semplicemente scoperta, evidenza. Ma un'altra caratteristica del lavoro dei tre artisti è la costante messa in discussione, non solo degli approcci, ma perfino delle stesse opere.

"I cambiamenti - ha concluso Hesam Rahmanian - succedono di continuo, quando abbiamo cominciato a scoprire questo spazio i pensieri e le cose si sono messi in movimento. In genere nella nostra pratica, e per esempio nello specifico di questa mostra, quando un'esposizione finisce noi non pensiamo mai di avere fatto un capolavoro che non deve più essere modificato, noi cominciamo a immaginare come cambiarlo continuamente. Molti dei pezzi in mostra erano già stati esposti, ma qui ora sono diversi, li abbiamo modificati. E' un processo".

Un processo che si svela di continuo, anzi un processo che è la pratica. Forse questo è il punto di sintesi cui si può arrivare pensando a una mostra comunque complessa. Curata da Abaseh Mirvali, resta aperta al pubblico a Torino fino al 30 settembre.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ambiente, flash mob di Greenpeace contro la plastica usa e getta

Ambiente, flash mob di Greenpeace contro la plastica usa e getta

Vitorchiano (askanews) - Volontari di Greenpeace provenienti da tutta Italia hanno installato a Vitorchiano, in provincia di Viterbo, dove si trovano per una riunione nazionale la riproduzione di una balena sommersa da un mare di plastica usa e getta per denunciare simbolicamente l impatto che questo materiale ha sugli ecosistemi marini. I volontari hanno inoltre aperto uno striscione con il ...

 
Australia, migliaia in piazza contro la detenzione dei migranti

Australia, migliaia in piazza contro la detenzione dei migranti

Sidney (askanews) - Migiaia di persone sono scese in piazza a Sidney e nelle principali città australiane per chiedere al governo di mettere fine alla detenzione e al trattamento riservato ai richiedenti asilo nei centri allestiti a Nauru e sull isola di Manus, in Papua Nuova Guinea. Gli attivisti denunciano trattamenti crudeli per i richiedenti asilo che trascorrono nei centri molto più tempo ...

 
Spagna, Pablo Casado nuovo presidente del Partito popolare

Spagna, Pablo Casado nuovo presidente del Partito popolare

Madrid (askanews) - Il deputato 37enne Pablo Casado è stato nominato oggi nuovo presidente del Partito popolare spagnolo (Pp), succedendo così a Mariano Rajoy, che ha lasciato il potere a inizio giugno dopo una mozione di sfiducia. La nomina di Casado segna una svolta a destra e un cambio generazionale nella formazione conservatrice spagnola, che resta la prima forza in Parlamento. Casado ha ...

 
Nuovo Cda Milan, i tifosi: "Siamo ottimisti ma ora vogliamo la Champions"

Nuovo Cda Milan, i tifosi: "Siamo ottimisti ma ora vogliamo la Champions"

(Agenzia Vista) Milano, 21 luglio 2018 "Siamo felici della riammissione in Europa ma dobbiamo tornare in Champions". E' un Milan rivoluzionato quello che è uscito dalle porte di Casa Milan a termine del Cda che ha dato in mano il club ad Elliot e a Scaroni come nuovo presidente. Tra le novità anche l'uscita di Fassone dal club. I tifosi però, sembrano avere in testa il trofeo dalle grandi ...

 
Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

RIETI

Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

Il Coro e l'Orchestra D'altroCanto, con il patrocinio del Comune di Rieti e del Conservatorio “A. Casella” de L'Aquila, presentano “Jazz in Chiostro 2018”. La manifestazione, ...

02.07.2018

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

RIETI

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

L’Istituto Comprensivo “Forum Novum” di Torri in Sabina, in provincia di Rieti, ritorna sul palcoscenico internazionale con i suoi docenti di strumento musicale: Vincenzo ...

02.07.2018

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

RIETI

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

E’ Carlo Valente, talentuoso cantautore reatino, l'artista scelto quest’anno  per l'“AGRI COOL  TOUR Festival 2018”, il format di concerti ideato e promosso da Isola Tobia ...

26.06.2018