Nissan presenta il futuro con nuovo sistema di ausilio alla guida

Test drive di sicurezza a Vallelunga con Qashqai ProPilot

14.06.2018 - 19:00

0

Roma, 14 giu. (askanews) - Migliorare il rapporto uomo-macchina, per contribuire alla sicurezza e al comfort di guida. Questo l'obiettivo della Nissan Intelligent Mobility, la strategia di sviluppo messa in campo dalla Nissan per l'auto del futuro, presentata all'autodromo di Vallelunga, in occasione della ricorrenza del trentennale di Nissan Italia e per celebrare un importante accordo con Aci Vallelunga per la formazione di istruttori di guida sicura.

Presentato per l'occasione, il sistema di ausilio alla guida ProPilot disponibile ora sulla nuova Qashqai, con test drive di sicurezza e prova in pista della supercar GT-R con il pilota di Formula 1 Vito Liuzzi, oltre a test e-pedal per la guida con un solo pedale, della nuova Nissan Leaf.

Il sistema ProPilot consente quindi una guida più sicura e rilassata, senza comunque sostituirsi al guidatore che mantiene il pieno controllo dell'auto, come spiega il presidente e amministratore delegato di Nissan Italia, Bruno Mattucci: "soprattutto quando hai chiara l'indicazione della segnaletica orizzontale, il veicolo riconosce quella segnaletica e ti dice che può di fatto guidare lui. A quel punto, spingi un pulsante sullo sterzo, deleghi quindi la guida, la risposta del veicolo è: sì ho individuato la segnaletica orizzontale, setti la velocità del veicolo e decidi quale distanza puoi avere dal veicolo che precede, dopodiché il veicolo va da solo e richiede una cosa sola: ogni 5 secondi di intervenire sul volante per far capire che chi è ancora lì è alla guida ed è vigile".

Nissan Intelligent Mobility basa la sua strategia su tre pilastri: guida autonoma, elettrificazione, ovvero sostenibilità e connettività. Una sfida che, secondo Mattucci, sarà il futuro del mercato automobilistico: "è di fatto la strategia che ci accompagnerà nello sviluppo dei prodotti del futuro ed è una strategia che guarda, da una parte alle motorizzazioni, quindi motori sempre più efficienti, sempre più ecocompatibili, ecosostenibili, con l'obiettivo finale di arrivare al 100% elettrico zero emissioni, dall'altra sistemi di guida, di ausilio alla guida, che accompagneranno il conducente fino ad arrivare alla guida autonoma, poi come passo successivo alla guida senza conducente. Dall'altra la connettività, quindi veicoli sempre più connessi all'ambiente esterno, che consentiranno lo scambio tra il veicolo e le infrastrutture intelligenti. Ma, come avviene nell'elettrico, anche scambio di energia. Siamo gli unici che già oggi hanno un prodotto che potrebbe, dico potrebbe perché la legge purtroppo ancora non lo consente, scambiare energia tra la batteria a bordo e la rete di distribuzione".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti, la testimonianza dei medici a bordo della Dattilo

Migranti, la testimonianza dei medici a bordo della Dattilo

Valencia, (askanews) - Un viaggio lungo e faticoso, che ha permesso di condividere tanti momenti e le storie dei migranti. Parlano la dottoressa e l'infermiera dell'Ordine di Malta che erano a bordo della nave Dattilo, giunta a Valencia con 274 migranti a bordo. "La nostra esperienza a bordo di nave Dattilo si conclude oggi. Siamo arrivati al porto di Valencia. Questi giorni abbiamo collaborato ...

 
Valencia accoglie Aquarius, "Benvenuti a casa vostra"

Valencia accoglie Aquarius, "Benvenuti a casa vostra"

Valencia, (askanews) - La mattina, a Valencia, inizia quando ancora il sole non è sorto. Gli oltre seicento giornalisti e operatori della comunicazione arrivano al porto, al molo 1, che è ancora buio. Sono da poco passate le sei del mattino quando all'orizzonte, vicino al porto, compare la nave Dattilo della Guardia costiera. A bordo ci sono 274 migranti. È la prima delle tre navi che ospitano in ...

 
Migranti, arrivata a Valencia anche la terza nave

Migranti, arrivata a Valencia anche la terza nave

Valencia, (Askanews) - E' arrivata al porto di Valencia anche la terza e ultima nave che ha trasportato più di 240 migranti. Dopo l'unità della Guardia Costiera Dattilo e la Aquarius della Ong Sos Méditerranée e Medici Senza Frontiere, intorno alle 13 è approdata al molo 1 del porto di Valencia la nave Orione della Marina Militare. Completate dunque le operazioni di sbarco: i 630 migranti stanno ...

 
Aquarius, Sos Mediterranee: canti e balli all'arrivo a Valencia

Aquarius, Sos Mediterranee: canti e balli all'arrivo a Valencia

Valencia, (askanews) - "Sollievo e felicità a bordo della nave #Aquarius appena vediamo le coste spagnole. Ci separano 4 miglia dal porto di #Valencia. La fine di un'Odissea lunga ed estenuante è vicina". Questo il tweet, accompagnato dal video, postato da Sos Mediterranee dalla nave Aquarius poco prima dell'arrivo a Valencia.

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018