Lattanzi (Inaf): da Gaia scoperte straordinarie. Ed è solo inizio

Responsabile per l'Italia della missione per mappare Via Lattea

14.06.2018 - 16:00

0

Roma, (askanews) - "Lo scopo principale di Gaia è la costruzione della più grande e dettagliata mappa della nostra Via Lattea". A spiegare la complessità e il valore della missione dell'Agenzia spaziale europea è Mario Lattanzi dell'Inaf, responsabile scientifico di Gaia per l'Italia, intervistato durante "Gaia Science Day", la giornata ospitata dall'Agenzia spaziale italiana incentrata sul ruolo che l'Italia con Asi e Inaf gioca nella missione europea sia dal punto di vista scientifico che tecnologico, sul secondo rilascio dati di Gaia dello scorso aprile che ha già portato a una mole impressionante di studi e sul futuro della missione Esa.

"L'Italia - sottolinea Lattanzi - come contributore è al livello della Francia. Italia e Francia sono i due maggiori contributori, sia scientifici che tecnici".

"L'Italia con Asi e Inaf è andata in fase operativa. L'Italia contribuisce non solo allo sfruttamento scientifico della missione, di cui ci occupiamo oggi qui all'Agenzia spaziale italiana in cui presentiamo i più bei lavori pubblicati o in via di pubblicazione, ma accompagniamo giorno per giorno l'analisi dei dati e lo faremo per i prossimi anni fino alla fine della missione".

"Oggi per esempio - prosegue - parleremo di una nuova classe di stelle, scoperta dai colleghi di Catania, stelle di tipo simile al Sole che cambiano aspetto improvvisamente a causa di condizioni magnetiche particolari".

"Siamo appena all'inizio, sono solo 22 mesi di dati rilasciati con la seconda release, il grosso deve ancora venire. Quello che ci aspettiamo - conclude - sono 2 cose a cui l'Italia contribuisce in modo determinante, dove siamo leader: i pianeti extrasolari scoperti da Gaia per via astrometrica e gli esperimenti di relatività generale".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti, la testimonianza dei medici a bordo della Dattilo

Migranti, la testimonianza dei medici a bordo della Dattilo

Valencia, (askanews) - Un viaggio lungo e faticoso, che ha permesso di condividere tanti momenti e le storie dei migranti. Parlano la dottoressa e l'infermiera dell'Ordine di Malta che erano a bordo della nave Dattilo, giunta a Valencia con 274 migranti a bordo. "La nostra esperienza a bordo di nave Dattilo si conclude oggi. Siamo arrivati al porto di Valencia. Questi giorni abbiamo collaborato ...

 
Valencia accoglie Aquarius, "Benvenuti a casa vostra"

Valencia accoglie Aquarius, "Benvenuti a casa vostra"

Valencia, (askanews) - La mattina, a Valencia, inizia quando ancora il sole non è sorto. Gli oltre seicento giornalisti e operatori della comunicazione arrivano al porto, al molo 1, che è ancora buio. Sono da poco passate le sei del mattino quando all'orizzonte, vicino al porto, compare la nave Dattilo della Guardia costiera. A bordo ci sono 274 migranti. È la prima delle tre navi che ospitano in ...

 
Migranti, arrivata a Valencia anche la terza nave

Migranti, arrivata a Valencia anche la terza nave

Valencia, (Askanews) - E' arrivata al porto di Valencia anche la terza e ultima nave che ha trasportato più di 240 migranti. Dopo l'unità della Guardia Costiera Dattilo e la Aquarius della Ong Sos Méditerranée e Medici Senza Frontiere, intorno alle 13 è approdata al molo 1 del porto di Valencia la nave Orione della Marina Militare. Completate dunque le operazioni di sbarco: i 630 migranti stanno ...

 
Aquarius, Sos Mediterranee: canti e balli all'arrivo a Valencia

Aquarius, Sos Mediterranee: canti e balli all'arrivo a Valencia

Valencia, (askanews) - "Sollievo e felicità a bordo della nave #Aquarius appena vediamo le coste spagnole. Ci separano 4 miglia dal porto di #Valencia. La fine di un'Odissea lunga ed estenuante è vicina". Questo il tweet, accompagnato dal video, postato da Sos Mediterranee dalla nave Aquarius poco prima dell'arrivo a Valencia.

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018