Michela Andreozzi: sono childfree. Perché? Non me lo chiedete più

L'attrice pubblica un libro ironico su scelta di non avere figli

14.06.2018 - 14:30

0

Roma (askanews) - Michela Andreozzi è diventata la portavoce delle "childfree", le donne che hanno scelto di non avere figli e che spesso si trovano a dover giustificare la propria decisione. L'attrice, autrice, sceneggiatrice, nel suo primo film da regista, "Nove lune e mezza", aveva afforntato proprio il tema della maternità, ora HarperCollins pubblica il suo libro "Non me lo chiedete più", con sottotitolo "La libertà di non volere figli e non sentirsi in colpa".

"E' un tema che mi riguarda personalmente, nel senso che più volte ho espresso questo desiderio, oppure questa mancanza di desiderio, cioè questo mia natura e ho trovato tantissima condivisione" spiega Andreozzi. "Una volta erano zitelle, o sterili o suore, oppure erano delle intellettuali che decidevano di dedicarsi alla carriera, grandi nomi della nostra scienza, la Montalcini, la Hack, sono donne che si sono dedicate alla carriera, hanno dichiarato di non essersi volute riprodurre. Io dico che c'è una possibilità di realizzare se stesse come persone indipendentemente dalla realizzazione legata alla maternità".

In tono ironico, divertente, facendo tanti esempi anche personali, Michela racconta come sia ancora forte la pressione sociale verso le donne che non vogliono diventare madri, e illustra in maniera brillante i vantaggi di questa scelta: "I vantaggi di essere childfree sono, credo, poche occhiaie la mattina, adesso stiamo scherzando, però diciamo che il beneficio più grande che io provo è la cura del tempo e la cura che io dedico alla vita in generale, anche agli altri. Io ho possibilità di dedicarmi alla coppia, tanto, che io non chiamo coppia, chiamo una piccola famiglia di due".

Se si chiede all'autrice se lei abbia una sua icone childfree, risponde: "Ho dei riferimenti di supereroine femminili e sono miste, alcune hanno figli, alcune non ne hanno, assolutamente per me la discriminante non è quella. Però, una su tutte, è un personaggio di fantasia, ed è la più materna delle childfree, che è praticamente perfetta sotto ogni punto di vista, che è Mary Poppins".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bambini migranti: la giornalista scoppia in lacrime in diretta tv

Bambini migranti: la giornalista scoppia in lacrime in diretta tv

Milano (askanews) - Rachel Maddow non ha retto all'emozione e si è messa a piangere in diretta tv. La popolare presentatrice americana della Msnbc è scoppiata in lacrime, incapace di portare avanti la trasmissione, durante la lettura delle notizia dei bambini separati dai genitori migranti al confine tra Messico e Stati Uniti. Il video è diventato virale in poche ore.

 
Economia

Borsa, Milano rifiata

La Borse europee rifiatano dopo il tonfo di ieri. Si fermano le vendite sui listini, dopo la reazione ai rapporti sempre più tesi tra Cina e Stati Uniti, e Milano segna +0,16%. Positive anche Londra, Madrid e Francoforte. Sul paniere di Piazza Affari, Ferragamo lascia sul terreno quasi il 9 per cento dopo che la holding di famiglia ha collocato sul mercato un pacchetto azionario. Sono di nuovo in ...

 
L'arte è un gioco: i campus estivi di Pirelli HangarBicocca

L'arte è un gioco: i campus estivi di Pirelli HangarBicocca

Milano (askanews) - Un gioco per permettere ai bambini di esplorare le tecniche e i linguaggi dell'arte, nonché le proprie capacità inventive ed espressive. Per il 2018 i campus estivi di Pirelli HangarBicocca a Milano sono stati progettati con l'artista Roberto Fassone che, ispirandosi alla mostra di Matt Mullican in corso nel museo, ha proposto ai piccoli una sfida creativa molto intrigante, ...

 
Tea Falco alla regia: la mia Sicilia e il senso della vita

Tea Falco alla regia: la mia Sicilia e il senso della vita

Roma, (askanews) - Adamo, Eva e la metafora di un dolce chiamato "Cannolo" come riassunto dell'universo. "Ceci n'est pas un cannolo" è l'opera prima di Tea Falco, l'attrice catanese di "Io e te" di Bernardo Bertolucci, delle serie tv "1992 e "1993", artista e soprattutto fotografa. Il suo primo documentario da regista è stato presentato al Biografilm Festival di Bologna e andrà in onda su Sky ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018