Nei fiumi del Nord torna il "re storione" grazie agli allevamenti

Segnalate riproduzioni in natura, ma mancano dati scientifici

13.06.2018 - 20:00

0

Milano (askanews) - A trent'anni dall'estinzione, causata soprattutto dalla pesca illegale e dall'inquinamento, nei fiumi del Nord, dal Ticino al Tagliamento, sono sempre più spesso avvistati giovani storioni. Merito degli esemplari reintrodotti negli ultimi anni dalle vasche degli allevamenti della Val Padana, che fanno dell'Italia il secondo produttore al mondo di caviale. Un progetto di ripopolazione che sta dando buoni frutti anche se manca ancora l'evidenza scientifica della capacità di questi pesci di riprodursi nell'habitat naturale, come evidenzia Leonardo Congiu, docente dell'Università di Padova e membro del World Sturgeon Conservation Society.

"Potrebbero anche essere state effettuate delle riproduzioni naturali - ha precisato -, sarebbe carino avere anche evidenza scientifica di queste. Soprattutto sarebbe molto interessante riuscire a capire se queste riproduzioni, sempre ammesso che avvengano, sono ricorrenti ogni anno o si tratta di episodi occasionali".

Di certo questi storioni, controllati attraverso un microchip, hanno dimostrato di saper sopravvivere in natura anche più di dieci anni e ora la sfida è aumentarne la resistenza.

"La diversità genetica - ha sottolineato ancora il docente - è il potenziale adattativo delle popolazioni. Se una popolazione deve fare fronte a una serie di cambiamenti ambientali o di pressioni selettive è importante che la popolazione sia la più variabile possibile".

Per questo si tenta di pianificare gli incroci e Paolo Bray, fondatore e direttore della Ong Friend of the Sea si candida per il coordinamento dei rilasci. "Il nostro coinvolgimento - ha detto - è relativamente recente, è degli ultimi dodici mesi, credo che possiamo giocare un ruolo importante".

Intanto a fianco di molti sbarramenti presenti nel Po e nei suoi affluenti sono state costruite apposite scale d'acqua per permettere agli storioni in primavera di risalire i corsi d'acqua e deporre le uova.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Aquarius, odissea finita. E ora cosa accade ai 630 migranti?

Aquarius, odissea finita. E ora cosa accade ai 630 migranti?

Valencia, (askanews) - L'odissea è finita: i 630 migranti a bordo delle navi Aquarius, Dattilo e Orione, hanno finalmente toccato terra, sbarcando a Valencia dopo 9 giorni di navigazione. Ma per loro si apre ora un grande interrogativo sul futuro. Dove potranno vivere? Cosa faranno ora? E soprattutto saranno rispediti nelle loro terre di origine? A quanto annunciato dal premier spagnolo Pedro ...

 
Altro

Borsa: europee chiudono in rosso, a Piazza Affari giù Snam e Poste

Le Borse europee archiviano in rosso la seduta odierna di scambi. I timori per un ulteriore inasprimento della guerra commerciale tra Usa e Cina sui dazi appesantisce i mercati del Vecchio continente che, sulla scia di Wall Street, chiudono con il segno meno, lasciando sul terreno perdite che oscillano tra lo 0,40% di Milano e l’1,36% di Francoforte.  Unica piazza in controtendenza è Londra, che ...

 
A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

Londra (askanews) - Esattamente a due anni di distanza dai Floating Piers del Lago d'Iseo, è stata svelata a Londra la nuova opera gigante dell'artista Christo: si chiama Mastaba. E' stata allestita nel lago Serpentine di Hyde Park a Londra. Si tratta di una struttura composta da 7.506 barili colorati che poggiano su una piattaforma di cubetti di plastica. L opera sarà visibile dal 19 giugno fino ...

 
Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Valencia, (askanews) - Una politica "disumana, indegna" quella messa in atto dall'Italia di respingere i migranti a bordo della nave Aquarius. Parla Aloys Vimard, project coordinator di Medici Senza Frontiere, a capo dell'équipe medica sull'Aquarius: "La decisione dell'Italia rappresenta il livello della politica europea. Sfortunatamente è un passo in più di una politica disumana, indegna e che ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018