Gli oggetti e le nostre storie: il nuovo Triennale Design Museum

Viaggio nell'undicesima edizione: le icone e il senso del tempo

17.05.2018 - 15:30

0

Milano (askanews) - Gli oggetti, alla faccia di noi che continuiamo a considerarli inanimati, in realtà godono di una vita propria, molto spesso più lunga della nostra e per lunghi tratti segreta. Accade però che, talvolta, la loro vera natura si sveli e, a quel punto, l'apparente effimero si manifesti per quello che è, ossia duraturo. E' allora che gli oggetti diventano "icone" ed è precisamente in questa condizione che li troviamo collocati nell'undicesima edizione del Triennale Design Museum di Milano, dedicata a Gillo Dorfles e alle "Storie" dei classici del novecento italiano, siano essi il motorino "Ciao" della Piaggio, il Bidone aspiratutto un completo di Armani o il libro Imbullonato di Fortunato Depero.

In mostra, in uno spazio che, fin dal ponte d'ingresso, ha la capacità di apparire completamente diverso rispetto alla precedente edizione del museo, mobili ed elettrodomestici, oggetti d'arte e soprammobili, automobili e computer. E perfino una pompa di benzina Agip Cortemaggiore. La relazione con il tempo, come ha scritto anche nel catalogo la direttrice del TDM Silvana Annicchiarico, è decisiva. Ufficialmente nel senso che "un oggetto troppo legato al presente" rischia di non essere percepito nella sua reale portata, restando nel territorio dell'effimero. Ufficiosamente nel senso che questi oggetti, tutti loro, ci parlano dello scorrere del tempo e, di conseguenza, dello scorrere della nostra vita. E non serve aggiungere altro.

La contemporaneità, però, ci incalza comunque e le prime sale, curate da Chiara Alessi, si concentrano sulle modalità di vendita, ma anche di acquisto, distribuzione, finanziamento dei progetti di design negli ultimi anni. Una fotografia, coloratissima, del punto esatto in cui i diversi mondi collidono in un "cortocircuito" che, alla fine, è forse la migliore definizione del nostro presente.

Insomma, anche se in mostra, attraverso un duplice percorso in parallelo - cronologico e tematico - ci sono solo "cose", quello che i numerosi specchi presenti nell'allestimento ci restituiscono è un'emozione che assomiglia molto alla vita, con le sue bellezze, i suoi prezzi, la sua divertente tragicità. Ed è bello pensare che sia questo aspetto a rendere più intensa la dedica a Dorfles, nella prima edizione del Triennale Design Museum che lui non ha potuto vedere.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Roma, (askanews) - È lo storico centro del femminismo romano, diventato in quasi 40 anni di vita una vera e propria "istituzione" per la promozione culturale e sociale del mondo femminile che va ben oltre il panorama della capitale. La Casa Internazionale delle Donne a Trastevere ora rischia però la chiusura a causa proprio di un contenzioso con il Campidoglio guidato da Virginia Raggi. La ...

 
Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Milano (askanews) - E' stata una delle opere d'arte simbolo degli ultimi anni, premiata alla Biennale di Venezia del 2013 e poi in giro per i musei più importanti del mondo. "Grosse Fatigue" di Camille Henrot sembra per certi versi rappresentare l'opera d'arte perfetta per il mondo contemporaneo, con il suo mix di visionarietà e di enciclopedismo. Eppure quello schermo che è l'elemento ...

 
Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Roma, (askanews) - Arrivano i droni nella centrale Enel di Torrevaldaliga Nord di Civitavecchia. A loro sarà affidato il compito di supportare le attività di esercizio, manutenzione e protezione dell'impianto, grazie a soluzioni sviluppate da due star-up: Convexum e Percepto. In particolare, la start-up "Convexum" ha sviluppato un sistema in grado di impedire il sorvolo dell'impianto da parte di ...

 
Il trio “La caduta” in concerto al “Be'er Sheva” con il nuovo singolo “Terza categoria”

RIETI

Il trio “La caduta” in concerto al “Be'er Sheva” con il nuovo singolo “Terza categoria”

Duemila visualizzazioni su Youtube in 24 ore certificano la validità del “non c'è due senza tre”. Vale anche per “Terza Categoria”, il terzo singolo dei “La Caduta”, trio ...

18.05.2018

Al teatro comunale "Ripercussioni in concerto: un’esplosione di energia"

FORANO

Al teatro comunale "Ripercussioni in concerto: un’esplosione di energia"

Dopo il grande successo di pubblico dello scorso inverno e a pochi giorni dal sold out registrato all’Auditorium di San Cesareo, alle ore 21 di sabato 19 maggio, tornano ...

16.05.2018

Musica a Corte per la stagione concertistica presso il Foyer del Teatro Flavio

RIETI

Musica a Corte per la stagione concertistica presso il Foyer del Teatro Flavio

Domenica 20 maggio alle ore 18 presso il Foyer del Teatro Flavio Vespasiano, in occasione della stagione concertistica promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune di ...

16.05.2018