Rohingya, volontari aiutano donne in gravidanza vittime di stupri

Molte si nascondono per la vergogna o abbandonano i neonati

17.05.2018 - 15:00

0

Cox's Bazar, Bangladesh (askanews) - Donne in gravidanza a causa degli stupri durante i rastrellamenti dell'esercito che ora rischiano di morire dopo aver dato alla luce i propri bambini che in molti casi vengono abbandonati per la vergogna. È questo il dramma nel dramma dei profughi Rohingya, minoranza birmana di religione musulmana, cacciati dal Paese con un'operazione di "pulizia etnica".

Decine di operatori umanitari di Save the Children lottano contro il tempo nel campo profughi di Cox's Bazar, in Bangladesh che ospita oltre 100mila profughi, setacciando casa per casa alla ricerca di donne che nascondono le proprie gravidanze per la vergogna, 9 mesi dopo che, fra agosto e settembre 2017, diversi militari del Myanmar hanno scatenato le loro "frenesie sessuali" con violenze e stupri contro le giovani donne dei circa 700mila rohingya esiliati in Bangladesh.

"Per Save the Children - dice questa operatrice - la preoccupazione maggiore è per i neonati che potrebbero essere abbandonati o che magari potrebbero crescere con uno stigma o un'etichetta di 'figli non desiderati' che è l'ultima cosa che vorremmo vedere per questi bambini".

"Penso che quando si parla dei casi di violenze sessuali o di genere che vediamo nelle nostre strutture sanitarie - aggiunge Marcella, project coordinator di Save the Children in Bangladesh - parliamo solo della punta dell'iceberg. In un campo enorme come questo non è facile per le vittime trovare le cure di cui hanno bisogno".

Il timore è che le donne che nascondono le proprie gravidanze, non solo rischiano di mettere a repentaglio la vita dei neonati ma anche la loro, a causa della mancanza di cure idonee.

Si stima che almeno 48mila donne partoriranno nel campo profughi solo nel 2018.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Roma, (askanews) - È lo storico centro del femminismo romano, diventato in quasi 40 anni di vita una vera e propria "istituzione" per la promozione culturale e sociale del mondo femminile che va ben oltre il panorama della capitale. La Casa Internazionale delle Donne a Trastevere ora rischia però la chiusura a causa proprio di un contenzioso con il Campidoglio guidato da Virginia Raggi. La ...

 
Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Milano (askanews) - E' stata una delle opere d'arte simbolo degli ultimi anni, premiata alla Biennale di Venezia del 2013 e poi in giro per i musei più importanti del mondo. "Grosse Fatigue" di Camille Henrot sembra per certi versi rappresentare l'opera d'arte perfetta per il mondo contemporaneo, con il suo mix di visionarietà e di enciclopedismo. Eppure quello schermo che è l'elemento ...

 
Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Roma, (askanews) - Arrivano i droni nella centrale Enel di Torrevaldaliga Nord di Civitavecchia. A loro sarà affidato il compito di supportare le attività di esercizio, manutenzione e protezione dell'impianto, grazie a soluzioni sviluppate da due star-up: Convexum e Percepto. In particolare, la start-up "Convexum" ha sviluppato un sistema in grado di impedire il sorvolo dell'impianto da parte di ...

 
Il trio “La caduta” in concerto al “Be'er Sheva” con il nuovo singolo “Terza categoria”

RIETI

Il trio “La caduta” in concerto al “Be'er Sheva” con il nuovo singolo “Terza categoria”

Duemila visualizzazioni su Youtube in 24 ore certificano la validità del “non c'è due senza tre”. Vale anche per “Terza Categoria”, il terzo singolo dei “La Caduta”, trio ...

18.05.2018

Al teatro comunale "Ripercussioni in concerto: un’esplosione di energia"

FORANO

Al teatro comunale "Ripercussioni in concerto: un’esplosione di energia"

Dopo il grande successo di pubblico dello scorso inverno e a pochi giorni dal sold out registrato all’Auditorium di San Cesareo, alle ore 21 di sabato 19 maggio, tornano ...

16.05.2018

Musica a Corte per la stagione concertistica presso il Foyer del Teatro Flavio

RIETI

Musica a Corte per la stagione concertistica presso il Foyer del Teatro Flavio

Domenica 20 maggio alle ore 18 presso il Foyer del Teatro Flavio Vespasiano, in occasione della stagione concertistica promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune di ...

16.05.2018