Turismo in Italia, valore aggiunto 103,6 miliardi e +4,6% arrivi

XXI rapporto dell'Iriss-Cnr presentato per la Bit

14.02.2018 - 18:00

0

Milano (askanews) - L'Italia con 53 siti Unesco è il primo Paese al mondo per disponibilità di patrimonio artistico-culturale e tra i primi 3 dove si consiglia viaggiare nel 2018. Il valore aggiunto attivato dal turismo è di 103,6 miliardi di euro, pari al 6,9% del totale, il numero degli occupati ha superato i 3,2 milioni, circa il 13,2% dell'occupazione nazionale. Sono i dati del XXI Rapporto sul turismo italiano, curato dall istituto di ricerca su innovazioni e servizi per lo sviluppo del Consiglio nazionale delle ricerche del Turismo di Milano. Il direttore Alfonso Morvillo, che ha curato il rapporto: "Adottando un'accezione allargata di turismo vediamo che pesa oltre il 12% del Pil, aumentato rispetto all'anno scorso, vale tre volte l'agroalimentare e 4 il tessile abbigliamento in termini di valore aggiunto, è un settore strategico su cui assolutamente puntare".

Francesco Palumbo della Direzione generale turismo del ministero per i beni e le attività culturali. "I numeri 2017 e le proiezioni 2018 ci dicono che il turismo italiano è in un momento di grandissimo boom e rilevanza con +4,6% di arrivi e 6,7% di presenze, del 23,7% di spesa in più al Sud Italia e bilancia dei pagamenti in attivo. Il rapporto è importante perchè proprio in questi momenti storici bisogna avere il coraggio di cambiare e portare innovazione".

Il dato negativo è che l'Italia cresce comunque meno dell'Europa e non in modo uniforme da regione a regione. "Le più significative sono Puglia, Sardegna e Lombardia, in alcune regioni del Sud c'è invece un calo".

Nel 2016 i consumi turistici in Italia sono stati pari a 93,9 miliardi di euro, di cui 36,4 riconducibili alla domanda straniera (38,7% del totale) e 57,6 miliardi a quella interna (61,3% del totale). Il turismo domestico tra 2015 e 2016 è cresciuto dell'1,6%, quello straniero in media del 2,5% in 5 anni con in testa i tedeschi e poi francesi e britannici. È il risultato anche di fattori esogeni legati a crisi economiche, catastrofi naturali, attentati terroristici e cambiamenti strutturali del settore come la diffusione della sharing economy e la reintermediazione con gli agenti di viaggio online oltre a nuovi fenomeni come il turismo per lo shopping, di lusso o Lgbt.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

Roma, (askanews) - Dal libro bestseller di Elmore Leonard, "Get shorty", nel 1995 era stato tratto il celebre film con John Travolta, ma oggi un enorme successo ha riscosso negli Stati Uniti l'omonima serie, che arriva in prima visione assoluta per l'Italia dal 22 febbraio su Timvision. La dark comedy per la tv "Get shorty", di cui vediamo una clip in esclusiva, è diretta da Davey Holmes, già ...

 
Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Damasco, (askanews) - Un massacro con quasi 200 morti fra i civili, di cui 60 bambini. È il bilancio di tre giorni di bombardamenti incessanti sulla roccaforte ribelle della Ghouta, a Est di Damasco, da parte del regime siriano di Bashar al-Assad. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna, l'attacco ha provocato 17 morti domenica 18, 127 morti lunedì 19 e 50 ...

 
Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Copenaghen, (askanews) - Circa 60 ospiti si sono stretti attorno alla famiglia reale danese per salutare il principe consorte Henrik, marito della regina Margherita II di Danimarca. Nelle immagini si vede la regina, 77 anni, che scende dall'auto vestita a lutto ma in più di un'occasione la si vede sorridente e quasi allegra. Presenti al funerale i figli della coppia, il principe ereditario ...

 
La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

Milano (askanews) - Il grande balletto torna al Teatro Manzioni di Milano che ospita un grande classico Sagra della Primavera di Igor Stravinski il 27 febbraio. Andato in scena per la prima volta a Parigi nel 1913 con la coreografia di Nijinski, "Sagra della primavera" è stato ripreso poi da Massine nel 1920 e quindi da Marta Graham, Bejart, e molti altri. La forte timbrica innovativa dell'opera ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Il Musi’ trio in concerto al Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

RIETI

Il Musi’ trio in concerto al Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

Domenica 11 febbraio alle ore 17.00 presso il Foyer del Teatro Flavio Vespasiano, in occasione della stagione concertistica promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune ...

06.02.2018

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

RIETI

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

Arriva a Rieti, presso Sala dei Cordari, il Teatro Umbro dei Burattini con lo spettacolo "Pinocchio, Le Avventure di un sognatore" (Sabato 20 gennaio, Sala dei Cordari ore 15....

18.01.2018