Il poker come emblema della cattiveria umana in Regalo di Natale

Lo spettacolo in scena al Teatro Manzoni di Milano

12.01.2018 - 20:00

0

Milano (askanews) - Il gioco, l'amicizia, l'azzardo, la cattiveria, le bugie. A più di trent'anni dall'uscita del film "Regalo di Natale" di Pupi Avati, la storia, più attuale che mai, torna a teatro in scena al Manzoni di Milano, come racconta Gigio Alberti uno dei protagonisti.

"Quattro amici che si ritrovano per una partita di poker la sera di Natale con un ospite, un pollo da spennare, che non è così contento di farsi spennare e cercherà di spennare gli altri. I quattro che sembravano così amici, non sono così amici...questo è il sunto dello spettacolo".

Uno spettacolo sul poker, sull'amicizia tradita e sulle relazioni umane, non più ambientato negli anni '80 ma ai giorni nostri come spiegano Filippo Dini e Valerio Santoro.

"Si parla delle crisi, tutti i personaggi di questa storia sono vittime della crisi economica. L'atmosfera quindi è un po' diversa da quella in cui era immerso il film. In realtà non siamo cattivi, ognuno di questi personaggi ha il desiderio di rifarsi una vita che in qualche mondo è andata in un modo che non è quello desiderato".

"A maggior ragione oggi ritroviamo nella crisi economica quella disperazione di questi quarantenni ancora più profonda e quindi trova ancora più riscontro nella società contemporanea, perchè la crisi di oggi non è quella degli anni '80 in cui è fatto il film".

La storia, attorno al tavolo verde, ha tinte noir ma anche la leggerezza della commedia, risate amare come amara può essere la commedia della vita con i suoi rischi di cui il poker è emblema perfetto. Una serie di divertenti colpi di scena immergono il pubblico in un mondo dove la perfidia e il tradimento sembrano vincere su tutto.

"Pian pianino dell'armadio cominciano a uscire i cadaveri che non ti aspetti e sono sempre delle sorprese, delle volte amare. Il mio ruolo è quello della sorpresa amara, la più amara di tutte. Quest'uomo che sembra abbastanza schifoso e innocuo in realtà rivelerà essere una specie di scorpione dal morso mortale".

Regalo di Natale è il trionfo del singolo sul collettivo, è la metafora del successo di uno conquistato a spese di tutti, un'amara riflessione su come stiamo diventando o siamo già diventati.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Dopo 8 anni la Grecia esce dal programma di aiuti dell'Ue

Dopo 8 anni la Grecia esce dal programma di aiuti dell'Ue

Lussembgurgo (askanews) - I ministri delle Finanze dell'Eurozona, riuniti in Lussemburgo, hanno sancito la chiusura del commissariamento per la Grecia che finalmente, dopo 8 anni, esce dal programma di aiuti dell'Unione europea e dà addio all'era della troika che ha garantito prestiti per 273 miliardi, ritornando alla sovranità finanziaria dopo l'ultima tranche di finanziamenti per ulteriori 15 ...

 
Altro

Oltre la crisi: il workersbuyout e la cooperazione.

Sono molteplici le motivazioni per le quali una azienda chiude e non è solo la crisi. La modalità del workersbuyout consente ai lavoratori di costituirsi in cooperativa e cercare di cambiare le cose.

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018