Catalogna, 45.000 manifestanti a Bruxelles per l'indipendenza

E per dare sostegno all'ex presidente Puigdemont in esilio

07.12.2017 - 17:30

0

Roma, (askanews) - Circa 45.000 manifestanti sono scesi in piazza a Bruxelles a sostegno dell'indipendenza della Catalogna, secondo quanto riferito dalla polizia belga. Gli organizzatori della manifestazione - le due maggiori associazioni indipendentiste catalane della società civile - avevano dichiarato ieri di aspettarsi più di 20.000 persone in piazza, sotto lo slogan "Europe, Wake up! (Europa, sveglia!)".

Il corteo, in cui sventolano migliaia di bandiere catalane e di "estelades", le bandiere indipendentiste con il triangolo blu stellato, è partito poco prima delle 12 dal Parc du Cinquantenaire, nei pressi delle istituzioni europee.

I manifestanti hanno sfilato anche per dare sostegno all'ex presidente catalano Carles Puigdemont e quattro membri del suo esecutivo regionale, sciolto d'autorità dal governo centrale spagnolo del conservatore Mariano Rajoy dopo la tenuta di un referendum sull'indipendenza e una dichiarazione d'indipendenza del parlamento catalano, entrambi dichiarati illegali da Madrid.

Il referendum, svoltosi l'1 ottobre, ha visto due milioni e mezzo di persone recarsi alle urne in Catalogna, circa il 40% degli aventi diritto, con una larghissima vittoria degli indipendentisti. Durante il referendum la polizia e la guardia civil spagnola hanno caricato i votanti irrompendo nei collegi e sequestrando migliaia di voti.

Puigdemont e i suoi ex ministri si sono rifugiati in Belgio e la Spagna ha cercato di ottenerne l'arresto con un mandato di cattura europeo. Madrid ha però ritirato il mandato Ue quando è diventato chiaro che probabilmente la giustizia belga avrebbe negato l'estradizione, dato che i delitti per ci quali sono perseguiti in Spagna (ribellione e sedizione) non sono perseguibili come tali in Belgio.

Altri due membri dell'ex governo catalano sono da oltre un mese in custodia cautelare in carcere in Spagna, assieme ai leader delle due associazioni indipendentiste Assemblea Nacional Catalana e Omnium Cultural, mentre sei sono stati liberati su cauzione. Il fronte indipendentista in Catalogna li considera prigionieri politici.

Il governo centrale di Rajoy ha sospeso l'autonomia della Catalogna e indetto elezioni regionali anticipate per il 21 dicembre.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Borse positive, corre Bper ma frena Fca

Le Borse europee chiudono in rialzo. Riflettori puntati sulla riunione dei Paesi Opec: è stato deciso all'unanimità un aumento della produzione fino a un milione di barili al giorno. A fine seduta a Milano guadagna lo 0,99%, spread in calo. Maglia rosa per Londra +1,67%, positive le piazze di Parigi +1,34% e Francoforte +0,54%. A Piazza Affari corre Bper +7,36% dopo che il gruppo Unipol ha ...

 
Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Roma, (askanews) - Si è chiuso oggi a Palazzo Corsini, alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella, il 415esimo Anno Accademico dei Lincei, la più antica Accademia del mondo. L'Adunanza solenne si è aperta con la relazione del presidente Alberto Quadrio Curzio sull'attività svolta nell'Anno Accademico 2017-2018 e nel triennio 2015-2018 che lo ha visto alla guida della prestigiosa ...

 
teatro flavio vespasiano

RIETI

Al teatro in scena i celebri "Carmina Burana"

Sabato 23 giugno, alle 18, al teatro Flavio Vespasiano, sono in programma i celebri "Carmina Burana" di Carl Orff, versione per soli, coro, due pianoforti e percussioni ...

22.06.2018

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018