L'algebra della percezione: NUCLEO oltre concettuale ed estetica

A FuturDome a Milano la mostra "The Law of Past Experience"

14.11.2017 - 19:30

0

Milano (askanews) - Forma e percezione, psicologia e algebra, storia e contemporaneità. La mostra del collettivo artistico NUCLEO "The Law of Past Experience" allestita nello spazio milanese di FuturDome è un evento piuttosto fuori dal comune e decisamente carico di fascino. E' la messa in atto di un'idea che acquisisce contemporaneamente forza sia concettuale sia estetica, dando vita a oggetti nei quali la somma delle parti dà un risultato superiore alla semplice addizione dei valori. Ginevra Bria ha curato il progetto.

The Law of Past Experience - ha detto ad askanews - è un progetto, oltre che un titolo, che prende avvio da questa idea del secondo principio della psicologia della Gestalt che il nostro cervello rielabori i dati e le informazioni e le faccia diventare qualcosa d'altro, completandone la forma".

La casa di via Paisiello a Milano che ospita FuturDome è stata luogo di ritrovo dagli ultimi Futuristi e proprio a quell'epoca, gli anni Trenta e Quaranta del XX secolo, si è indirizzata la ricerca di NUCLEO, con interventi su sculture e arredi del periodo, con risultati in molti casi sorprendenti.

"Ogni lavoro in mostra - ha aggiunto la curatrice, affiancata per questa mostra da Atto Belloli Ardessi - è una sorta di unità cui è stata applicata l'algebra booleana attraverso dei solidi che hanno sempre le stesse proporzioni e le stesse misure, ma che improvvisamente compiono quel salto temporale, quel salto figurativo, che permette al nostro cervello di completarli a seconda ovviamente della nostra stessa esperienza".

Un'esperienza che per via del bronzo lavorato con la Fonderia Battaglia diventa molteplice e inafferrabile nel caso delle sculture, anche se in mostra sono notevolissimi pure i lavori su una serie di piatti oppure su dei mobili da camera. Senza dimenticare le cartoline, le maschere votive, e perfino i laser rossi.

"In questa mostra - ha concluso Ginevra Bria - ogni volta che si aggiunge qualcosa, qualcosa viene sottratto. E allo stesso modo, ogni volta che ne viene sottratta una parte neutra, improvvisamente ne emerge qualcos'altro".

La mostra in FuturDome resta aperta al pubblico fino al 15 dicembre.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

domenica 21 solo messaggero Alzheimer, 'mini-scosse' al cervello migliora la memoria

La stimolazione magnetica transcranica potrebbe aiutare i pazienti affetti da malattia di Alzheimer a contrastare una delle conseguenze più caratteristiche e precoci della patologia: la perdita di memoria. Almeno secondo un gruppo di ricercatori della Fondazione Santa Lucia Irccs che ha rilevato un miglioramento del 20% della memoria in pazienti trattati con sedute di stimolazione del cervello ...

 
Altro

La nave da crociera più ecologica al mondo

Odiate dai veneziani, amate dai turisti, le navi da crociera fanno sempre discutere. Proprio per questo, una società giapponese, la Peace Boat, ha appena firmato un accordo con la finlandese Arctech per realizzare la nave più ecologica del mondo. La Ecoship, così si chiama, costerà attorno ai 500 milioni di dollari e trasporterà fino a 2 mila passeggeri in cento porti di tutto il mondo. Monterà ...

 
Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

RIETI

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

Arriva a Rieti, presso Sala dei Cordari, il Teatro Umbro dei Burattini con lo spettacolo "Pinocchio, Le Avventure di un sognatore" (Sabato 20 gennaio, Sala dei Cordari ore 15....

18.01.2018

Al teatro Flavio Vespasiano "Il berretto a sonagli" di Pirandello

RIETI

Al teatro Flavio Vespasiano "Il berretto a sonagli" di Pirandello

Matinée per le scuole e spettacolo serale per uno dei capolavori di Luigi Pirandello, “Il berretto a sonagli”, commedia, quella che andrà in scena al Flavio Vespasiano, ...

17.01.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018