In Romania ecco il "Sistema Italia" che unisce pubblico e privato

Logo e progetto per sostenere gli italiani che vogliono investire

12.10.2017 - 17:00

0

Bucarest, (askanews) - Italiani in Romania, un binomio noto e assodato. Imprese italiane in Romania, coppia altrettanto solida e duratura. Una presenza, quella italiana nel Paese dei Balcani, che da adesso avrà un alleato in più per crescere: "Sistema Italia in Romania". L'iniziativa che unisce pubblico e privato, in una ricchezza quasi unica, come ha spiegato l'ambasciatore d'Italia a Bucarest Marco Giungi.

"Il sistema Paese è qualche cosa che esiste in Italia, che è attuato in varia misura nei diversi paesi dalle varie ambasciate, qui però abbiamo un grande atù: avere una presenza istituzionale e privata completa".

"Questo significa avere una ricchezza e a ogni ricchezza corrisponde una responabiltà, quella di farlo funzionare e cerchiamo di farlo".

Un compito che viene svolto dai diversi attori, come l'Agenzia Ice, spiega il direttore Luca Gentile:

"Abbiamo il compito di aumentare e infoltire questa presenza e intendiamo farlo attraverso tutta la nostra gamma variegata di servizi che speriamo possa avere un valore aggiunto attraverso i nuovi eventi che organizzeremo sotto l'egida di questo nuovo logo che tutti ci accomuna"

Gli obiettivi del "Sistema Italia", sono due secondo il presidente della Camera di Commercio italiana per la Romania Roberto Musneci.

"Per la Camera di commercio e per tutto il sistema significa un approccio più strutturato per fare sistema. L'Italia è nota per la sua capacità imprenditoriali, di fare associazionismo e di agire nel sociale, ma bisogna fare sistema perchè le altre comunità di investitori operano in modo sinergico, quindi questa è la prima sfida a cui dobbiamo rispondere. Poi bisogna passare da un'ottica di promozione del prodotto a una di proposizione di soluzioni".

Il logo cerca di tenere insieme tutti questi concetti, come ha spiegato il vicepresidente di Confindustria Romania, Giulio Bertola.

"Il logo è il frutto di una condivisione tra tutti gli attori del sistema e abbiamo fatto partecipare giovani talenti romeni che hanno saputo interpretare al meglio iu concerti di italianità presenti nel logo. Ha un contenuto affermativo: nel subconscio siamo abituati a crescere con i no, quindi un'affermazione che il sì è un segno di consenso di sinergia e quindi di coesione".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo
Il caso

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo

Adesivi di Anna Frank con la maglia della Roma e scritte contro gli ebrei in curva sud all'Olimpico. La procura della Federcalcio ha aperto un'inchiesta sul comportamento antisemita di alcuni tifosi della Lazio che durante la sfida contro il Cagliari avevano riempito il settore dello stadio normalmente occupato dagli ultrà romanisti dopo la squalifica della Nord. Gli adesivi sono stati rimossi in ...

 
Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Genova, (askanews) - "So che non si cancellano facilmente mesi di polemiche e vedo anche elementi di strumentalità e contraddittorietà nella posizione di Mdp, però se si vogliono fare dei passi avanti bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. Il bicchiere mezzo pieno ieri è stata l'apertura di Speranza e il fatto che Renzi ha detto 'discutiamo'. Partiamo da questo bicchiere mezzo pieno". Lo ha ...

 
Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Los Angeles (askanews) - Hollywood sempre più nella bufera. Dopo lo scandalo che ha coinvolto l'ormai ex produttore Harvey Weinstein a seguito dei racconti di molte attrici sulle molestie sessuali e i presunti stupri compiuti dal mogul cinematografico, ora tocca al 72enne sceneggiatore e regista statunitense James Toback. Trentotto donne lo hanno accusato, secondo quanto riferisce il "Los Angeles ...

 
Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Roma, (askanews) - Il cambiamento climatico rappresenta un grave rischio per il leopardo delle nevi, ma altre minacce arrivano dal degrado dell'habitat, dai conflitti con le popolazioni locali e dal bracconaggio che alimenta il traffico illegale. Ricerche recenti indicano che circa un quarto dell'habitat di questi animali potrebbe scomparire entro il 2070 se non verrà posto un freno al ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

RIETI

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

Si apre domenica 22 ottobre, alle 17, nel foyer del teatro Flavio Vespasiano, la nuova stagione concertistica. Gli eventi in programma, che saranno presentati nel loro ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017