Famiglia, natura e romanzo: i "Sedici alberi" di Lars Mytting

Il nuovo libro dell'autore del bestseller "Norwegian Wood"

16.09.2017 - 16:30

0

Mantova (askanews) - "Se avessi saputo prima che Norwegian Wood sarebbe stato un tale successo, credo che non avrei mai avuto il coraggio di pubblicarlo, avrei continuato a riscriverlo. Ma non sarebbe stato un libro migliore, perché probabilmente lo avrei reso più banale". È tutt'altro che banale la risposta che lo scrittore norvegese Lars Mytting ci dà a proposito del confronto con il clamoroso (e inaspettato) successo internazionale riscosso dal suo libro dedicato all'arte di tagliare la legna. Una risposta che, in un certo senso, certifica la qualità dello scrittore, che ora torna in libreria con il romanzo familiare "Sedici Alberi", edito in Italia da DeA Planeta. Ne abbiamo parlato con lui al Festivaletteratura di Mantova.

"Il romanzo - ci ha detto - dovrebbe essere una sorta di specchio, nel quale vedi le cose che accadono, e puoi scoprire se queste contrastano oppure aderiscono all'immagine che hai di te stesso. Spesso vedi te stesso, ma con delle leggere differenze. Io credo che le storie vengano prima, ma attraverso le storie puoi leggere qualcosa di te".

La natura, anche in questo libro, gioca un ruolo importante. E a Mytting abbiamo chiesto quanto l'essere cresciuto in un ambiente come quello del Nord abbia influenzato lo scrittore che sarebbe poi diventato. "Quando andavo a scuola da bambino - ci ha risposto - dovevo camminare da solo per un lungo tratto di bosco buio e immaginavo sempre che cosa ci poteva essere nell'oscurità tra gli alberi, che tipo di creature avrebbero potuto vivere lì. Questo ha messo in movimento la mia mente, come scrittore e molte storie sono venute proprio da quelle camminate".

"Sedici alberi" racconta di traumi e ferite, della ricerca di se stesso da parte del protagonista Edvard e del difficile e stupefacente confronto con la propria storia familiare. "Io credo che in letteratura - ha concluso lo scrittore - l'ideale non sia descrivere le cose come dovrebbero essere, ma cercare di seguire la vita interiore di una persona, e le sue lotte. Da questo possiamo imparare qualcosa di universale".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Marisa Tomei: #MeToo è arrivato al momento giusto

Marisa Tomei: #MeToo è arrivato al momento giusto

Cagliari (askanews) - Thriller, comics e serie tv. Non rischia certo di annoiarsi Marisa Tomei. L'attrice premio oscar non ha un attimo di tregua, presa fra promozioni dei suoi film in uscita e impegni sui set. In un raro momento di pausa è volata in Sardegna per tenere a battesimo la prima edizione di "Filming Italy Sardegna Festival", la tre giorni dedicata al cinema che si è tenuta al Forte ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018