Il telescopio di Schiaparelli, alle origini del mito marziani

Lo storico Merz-Repsold esposto al pubblico dal 29 settembre

13.09.2017 - 17:30

0

Milano (askanews) - Uno storico strumento scientifico trova casa nel Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. Dal 29 settembre sarà infatti esposto al pubblico il telescopio Merz-Repsold utilizzato nell'Ottocento dall'astronomo Giovanni Virginio Schiaparelli, direttore dell'Osservatorio astronomico di Brera, che diede un contributo decisivo alla planetologia moderna. Il direttore generale del museo milanese, Fiorenzo Galli, ha accolto il telescopio con grande soddisfazione.

"Il museo - ha detto ad askanews - ha un ulteriore oggetto che genera attrattività, e quindi non soltanto il mondo molto coeso e molto informato degli astrofili, che sono una comunità importante, potrà avere un oggetto d'osservazione in più per la propria passione, ma anche chi non si era mai avvicinato a questo mondo, a questa realtà, avranno tutti a disposizione un oggetto in più da ammirare".

Si tratta del telescopio rifrattore più grande che abbia mai operato in Italia, nonché uno dei più grandi al mondo. Il recupero e il restauro sono stati realizzati grazie al lavoro della onlus Associazione per il Restauro degli antichi strumenti scientifici di Brera e tra i promotori del progetto anche l'Istituto Nazionale di Astrofisica INAF - Osservatorio astronomico di Brera, rappresentata dal direttore Gianpiero Tagliaferri, che ha sottolineato come le ricerche di Schiaparelli abbiamo creato anche una mitologia popolare.

"Il binomio di questo telescopio con Schiapparelli - ha spiegato - è alla base del mito dei cosiddetti omini verdi, perché Schiapparelli con questo telescopio vedeva delle strutture che si ramificavano sulla superficie di Marte nel corso degli anni, che se fossero state di origine artificiale, lui non lo disse mai, si limitava a fare un'ipotesi che presupponeva una capacità tecnologica tale per cui avrebbe dovuto esserci una società molto più sviluppata della nostra, e da lì cominciò l'epopea della civiltà di Marte e dei marziani che ci avrebbero invaso".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Borse positive, corre Bper ma frena Fca

Le Borse europee chiudono in rialzo. Riflettori puntati sulla riunione dei Paesi Opec: è stato deciso all'unanimità un aumento della produzione fino a un milione di barili al giorno. A fine seduta a Milano guadagna lo 0,99%, spread in calo. Maglia rosa per Londra +1,67%, positive le piazze di Parigi +1,34% e Francoforte +0,54%. A Piazza Affari corre Bper +7,36% dopo che il gruppo Unipol ha ...

 
Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Roma, (askanews) - Si è chiuso oggi a Palazzo Corsini, alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella, il 415esimo Anno Accademico dei Lincei, la più antica Accademia del mondo. L'Adunanza solenne si è aperta con la relazione del presidente Alberto Quadrio Curzio sull'attività svolta nell'Anno Accademico 2017-2018 e nel triennio 2015-2018 che lo ha visto alla guida della prestigiosa ...

 
teatro flavio vespasiano

RIETI

Al teatro in scena i celebri "Carmina Burana"

Sabato 23 giugno, alle 18, al teatro Flavio Vespasiano, sono in programma i celebri "Carmina Burana" di Carl Orff, versione per soli, coro, due pianoforti e percussioni ...

22.06.2018

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018