Radio Italia Live, Milano fa festa perchè "la musica è più forte"

In piazza Duomo concerto a numero chiuso per sicurezza

19.06.2017 - 14:30

0

Milano (askanews) - La musica è più forte e in questi tempi difficili può dare un segnale positivo, di gioia e di condivisione: missione compiuta per gli organizzatori del concerto Radio Italia live, il classico appuntamento estivo con la musica italiana in piazza Duomo a Milano che quest'anno era in particolar modo sotto i riflettori per via dell'allarme sicurezza dopo quanto accaduto a Torino in piazza e dopo gli attacchi terroristi al concerto di Ariana Grande a Manchester.

Musica e sicurezza, un binomio che ha costretto le autorità ad imporre il numero chiuso in piazza Duomo, dove questo evento in passato ha attirato anche 100mila persone: domenica 18 giugno gli ingressi erano limitati a massimo 23.500 spettatori ma il messaggio che gli organizzatori volevano veicolare, che "la musica è più forte" è passato con successo. Tra il pubblico e tra gli artisti domina il colore bianco, segno che è stato accolto l'invito a indossare una maglietta di questo colore "in segno di rispetto per tutti i recenti accadimenti ma anche per unirci tutti insieme ancora più degli anni scorsi. La musica è più forte, ci sarà sempre e sarà sempre e per tutti pace, purezza e libertà" ha spiegato il presidente e fondatore di Radio Italia, Mario Volanti.

Il concerto, come tutti gli anni, ha visto sul palco il meglio della musica italiana e non solo: in scaletta si sono succeduti Saturnino, Giorgia, Benji e Fede anche in duetto con Annalisa, Umberto Tozzi e Anastacia, l'ospite internazionale di questa edizione, che hanno duettato sulle note di "Ti amo".

In maglietta bianca tra gli altri il vincitore di Sanremo Francesco Gabbani che si è esibito dopo Lele ed Emma con tre canzoni: "Amen" con cui ha vinto Sanremo giovani, l'ormai famosissima "Occidental's karma" e "Tra le granite e le granate", il suo ultimo singolo.

La scaletta ha visto poi succedersi sul palco Alessandra Amoroso, Fiorella Mannoia e Samuel, entrambi hanno scelto di indossare il bianco ma con una più elegante camicia, poi Nek che ha duettato sia con J-Ax in "Freud" che con i conduttori Luca e Paolo.

Dopo l'esibizione di Elodie il rapper ha cantato con Fedez, in total look bianco, e poi in featuring con Alessandra Amoroso in "Piccole cose". Gran finale con Andrea Bocelli che ha cantato l'aria "Nessun dorma" della Turandot di Puccini e il suo grande successo "Con te partirò".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Di Maio: nulla è perduto ma mai tavolo a quattro

Governo, Di Maio: nulla è perduto ma mai tavolo a quattro

Roma (askanews) - "Nulla per me è perduto, nulla si chiude ma non possiamo andare oltre determinati limiti già tracciati perchè siamo il M5s e sono sicuro che per la tenuta di una forza politica come questa, nella nostra storia negare determinate questioni significa essere ipocriti o tradire il mandato elettorale". Lo ha detto Luigi Di Maio, capo politico del M5S, al termine delle consultazioni ...

 
Manutencoop: tre pilastri per la sostenibilità

Manutencoop: tre pilastri per la sostenibilità

Bologna (askanews) - Istruzione di qualità, città sostenibili, energia pulita e accessibile: Manutencoop - il principale operatore italiano attivo nell'Integrated Facility Management - ha scelto di indirizzare le proprie azioni di CSR su questi tre specifici obiettivi tra quelli indicati dall'Agenda 2030 dell'ONU. Nel corso dell'Incontro a Bologna, de "le Rotte della sostenibilità", l'operatore ...

 
Austria, pediatra Asperger "collaborò attivamente" con i nazisti

Austria, pediatra Asperger "collaborò attivamente" con i nazisti

Vienna (askanews) - Nelle stanze di qusto spazio, lo Spiegelgrund di Vienna, che oggi è un museo e un memoriale, vennero consumati crimini atroci. Ai quali come oggi si è scoperto, collaborò anche il pediatra austriaco Hans Asperger. Come rivela uno studioso di medicina dell'Università di Vienna, Herwig Czech, lo scienziato che ha prestato il nome alla omonima sindrome, avrebbe infatti ...

 
Il Museo Piaggio si allarga: nuovi spazi e nuove collezioni

Il Museo Piaggio si allarga: nuovi spazi e nuove collezioni

Pontedera (askanews) - Il Museo Piaggio di Pontedera va oltre Vespa e si rinnova nelle dimensioni e nella ricchezza delle sue collezioni. Sono stati già 600 mila i visitatori in 18 anni per quello che è uno dei luoghi espositivi più grandi d Europa dedicati alle due ruote. L aumento della superficie espositiva deriva dall apertura di due spazi completamente nuovi, nati dal recupero e dal restauro ...

 
Successo del concerto di primavera del Musì Trio al teatro di Sant'Agostino

ANTRODOCO

Successo del concerto di primavera del Musì Trio al teatro di Sant'Agostino

Ha preso il via la rassegna musicale Primavera in Musica 2018 con il concerto del Musi’ trio di Maria Rosaria De Rossi (Soprano), Sandro Sacco (Flauto traverso) e Paolo ...

09.04.2018

Al Flavio Vespasiano concerto dei musicisti del conservatorio di Santa Cecilia

RIETI

Al Flavio Vespasiano concerto dei musicisti del conservatorio di Santa Cecilia

Gli artisti della sede delocalizzata di Rieti del Conservatorio di Musica di Santa Cecilia di Roma saranno i protagonisti dell’appuntamento in programma domenica 8 aprile ...

06.04.2018

Al Flavio in scena il Laboratorio teatrale del liceo classico “Varrone”

RIETI

Al Flavio in scena il Laboratorio teatrale del liceo classico “Varrone”

Dopo il successo dello scorso anno, torna in scena il Laboratorio Teatrale del Liceo classico “Varrone”, con lo spettacolo “Δεινός (il mistero dell’essere umano) - ...

06.04.2018