Elezioni Iran, sfida all'ultimo voto tra apertura e resistenza

Il duello alle urne tra Hassan Rohani e religioso Ebrahim Raisi

19.05.2017 - 12:00

0

Teheran (askanews) -Urne aperte in Iran dove gli elettori decidono il destino del presidente moderato Hassan Rohani e la sua politica di impegno con l'Occidente, in un testa a testa con la linea dura del religioso populista Ebrahim Raisi appoggiato dall'ayatollah Khamenei e fautore di "una economia di resistenza" contro gli stranieri.

Il presidente uscente ha trascorso quattro anni tentando di tirare fuori il Paese da un isolamento internazionale, riuscendo a siglare nell'estate 2015 un accordo con le potenze mondiali che ha portato alla revoca di alcuni sanzioni in cambio della

rinuncia di Teheran al suo controverso programma nucleare.

Tuttavia le minacce lanciate dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump di rottamare la storica intesa nucleare insieme all'annunciata visita al rivale regionale dell'Iran, l'Arabia Saudita, rischia di mettere sempre più in pericolo la politica di distensione perseguita da Rohani.

Da parte sua, lo sfidante di Rohani, pur dichiarandosi a favore dell'accordo nucleare, accusa il capo dello stato di avere dato troppa fiducia all'Occidente.

Al momento della sua candidatura, Ebrahim Raisi era relativamente sconosciuto. Dopo aver lavorato, per lo più, dietro le quinte come procuratore, ha acquisito maggiore visibilità dopo aver preso il comando di recente della potente fondazione di beneficenza religiosa Imam Reda, ottavo santo dei dodici dell'Islam sciita il cui mausoleo sorge nella città santa di Meshaad nel nord-est del Paese. Raisi, è visto come la scelta preferita del potente establishment della sicurezza, favorevole a una più autosufficiente "economia di resistenza", piuttosto che affidarsi agli stranieri.

Rohani, 68 anni, religioso come il suo avversario, ha cercato invece di inquadrare le elezioni come una scelta tra maggiori libertà civili e "l'estremismo" ed i sondaggi non ufficiali lo danno ancora per favorito. Tuttavia, il presidente uscente sta affrontando una campagna molto più dura di quanto si pensava con il fronte ultraconservatore che lo accusa di aver fatto poco per combattere la povertà e la disoccupazione.

Rohani dice di aver bisogno di più tempo per ricostruire una economia spezzata da anni di sanzioni e cattiva gestione.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Passeggiata nello spazio per installare una telecamera

Passeggiata nello spazio per installare una telecamera

Sono suggestive le immagini diffuse dalla Nasa della lunga passeggiata nello spazio di due astronauti della Iss, la stazione spaziale internazionale. Il comandante, Randy Bresnik, e l'ingegnere di volo,  Joe Acaba, si sono recati all'esterno della stazione per sostituire una telecamera Hd che si era fusa.

 
Giustizia, Berlusconi: Siamo in una dittatura giudiziaria

Giustizia, Berlusconi: Siamo in una dittatura giudiziaria

Capri (askanews) - "Chiamiamola in modo più diretta dittatura giudiziaria. Siamo tutti nelle mani di chi a un certo punto può avercela con noi. Io sono il campione della resistenza, perché mi hanno fatto 74 processi, ho dovuto impiegare 105 avvocati, ho dovuto dedicare due pomeriggi alla settimana a preparare con gli avvocati le udienze della settimana dopo. Ho avuto 3637 udienze. Questa è la ...

 
Re Filippo: Catalogna è parte essenziale Spagna 21esimo secolo

Re Filippo: Catalogna è parte essenziale Spagna 21esimo secolo

Madrid (askanews) - Il re di Spagna, Felipe VI, ha denunciato un "inaccettabile tentativo di secessione" in riferimento alla Catalogna, in piena febbre indipendentista e definita parte essenziale della Spagna del ventunesimo secolo". "La Spagna deve fare fronte a un inaccettabile tentativo di secessione in una parte del suo territorio nazionale e lo risolverà attraverso le sue legittime ...

 
Cinema, il premio Lumière al regista Wong Kar-wai

Cinema, il premio Lumière al regista Wong Kar-wai

Lione, (askanews) - Il Lumiere Film Festival di Lione celebra il regista di Hong Kong Wong Kar-wai. L'autore di "In the Mood for love" (2000), che ha ottenuto fama internazionale e il premio come miglior regista (con "Happy together") al Festival di Cannes nel 1997, riceverà il premio Lumière. "Lasciatemi dire prima qualcosa, prima di tutto sono molto onorato di essere in questa città dove è ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

RIETI

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

Si apre domenica 22 ottobre, alle 17, nel foyer del teatro Flavio Vespasiano, la nuova stagione concertistica. Gli eventi in programma, che saranno presentati nel loro ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017