Energia, Mori: Sen grande occasione per una direzione di marcia

Ne parla il presidente di Elettricità Futura

18.05.2017 - 18:30

0

Trevi, (askanews) - "La Sen è una grande occasione per capire la direzione di marcia, senza entrare nel merito del dibattito tecnico sugli strumenti per raggiungere questa direzione di marcia". Questa l'opinione di Simone Mori, presidente di Elettricità Futura, intervenuto alla tre giorni di lavori organizzata da Wec Italia e Associazione nazionale per il clima per dicutere di energia e comunicazione alla luce della nuova Strategia energetica nazionale che il governo si appresta a sottoporre a consultazione pubblica.

"La comunicazione - ha aggiunto - deve essere volta a sottolineare che il cambiamento c'è ed è irreversibile in tutto il mondo. Le rinnovabili sono una tecnologia sempre più matura e competitiva e le fonti fossili più inquinanti progressivamente usciranno dal mercato. Le tecnologie digitali consentiranno ai consumatori di diventare parte integrante di un sistema energetico in cui potranno fare scelte consapevoli riducendo i propri consumi e l'impatto ambientale nella vita di tutti noi riducendo l'entità della bolletta. Io rappresento un sistema di imprese che si occupa di energia elettrica ed affronteremo questa fase con grande impegno anche perchè tutte le analisi fatte a livello globale dimostrano che si usa sempre meno energia per produrre ricchezza e sempre più elettricità nel basket energetico complessivo".

"Quindi - ha concluso Mori - si potrebbe dire che usando più elettricità si usa meno energia questo perchè le tecnologie elettriche sono molto efficienti. Quindi crediamo che uno degli obiettivi della Sen sia promuovere la decarbonizzazione attraverso l'elettricità in nsettori che non sono stati toccati dalla decarbonizzazione quale quello dei trasporti che rappresentano un grande problema per la qualità dell'aria nelle nostre città".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Dopo 8 anni la Grecia esce dal programma di aiuti dell'Ue

Dopo 8 anni la Grecia esce dal programma di aiuti dell'Ue

Lussembgurgo (askanews) - I ministri delle Finanze dell'Eurozona, riuniti in Lussemburgo, hanno sancito la chiusura del commissariamento per la Grecia che finalmente, dopo 8 anni, esce dal programma di aiuti dell'Unione europea e dà addio all'era della troika che ha garantito prestiti per 273 miliardi, ritornando alla sovranità finanziaria dopo l'ultima tranche di finanziamenti per ulteriori 15 ...

 
Altro

Oltre la crisi: il workersbuyout e la cooperazione.

Sono molteplici le motivazioni per le quali una azienda chiude e non è solo la crisi. La modalità del workersbuyout consente ai lavoratori di costituirsi in cooperativa e cercare di cambiare le cose.

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018