Cannes, Sicilian Ghost Story: atto d'amore per Giuseppe Di Matteo

Grassadonia e Piazza aprono la Semaine della Critique

18.05.2017 - 17:00

0

Roma, (askanews) - Per la prima volta un film italiano ha l'onore di aprire la Semaine della Critique al Festival di Cannes. È "Sicilian Ghost Story" di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, ambientato in un piccolo paese della Sicilia dove Giuseppe, 13 anni, scompare all'improvviso.

Solo Luna, sua compagna di classe che ne è innamorata, non si rassegna alla misteriosa sparizione, nel silenzio da parte della famiglia del ragazzo, l'indifferenza e l'omertà del mondo che li circonda. Giuseppe è stato sequestrato dalla mafia, ma Luna non si arrende e continua a cercarlo. E' pronta a scendere in quel mondo oscuro che ha inghiottito Giuseppe e che ha in un lago una misteriosa via d'accesso.

Fabio Grassadonia: "In nome dell'amore che sente è disposta a tutto, anche a rischio della vita pur di strapparlo dalle mani infami che lo condannano alla morte".

Il film è ispirato a un fatto realmente accaduto nel '93: il sequestro di Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito Santino Di Matteo, sciolto nell'acido dai corleonesi di Brusca.

Antonio Piazza: "Per noi il film è un atto d'amore verso Giuseppe Di Matteo, a cui è ispirato il film".

"E' una storia che è rimasta a lungo con noi, di dolore, angoscia rabbia, ma per noi raccontabile sul piano della mera realtà".

Lo spunto è arrivato dopo aver letto "Un cavaliere bianco" di Marco Mancassola, racconto contenuto in una raccolta sui più brutti fatti di cronaca italiani, raccontati però inserendo anche l'elemento fantastico.

"Era importante non tradire il fatto, la verità storica, ma ci serviva un'invenzione fantastica che portasse fuori dal buio questo bambino e ce lo restituisse alla luce del sole, perciò avevamo bisogno di una storia d'amore grande".

Una favola nera e d'amore, dramma e realtà. Il film esce contemporaneamente al cinema e per i due è un grande ritorno a Cannes, dopo la vittoria nel 2013 con "Salvo" dei due premi della Semaine de la Critique, Grand Prix e Prix Révélation.

"Questa per noi è una storia emozionante, ci siamo molto legati, è un atto d'amore questo film e il fatto che possa vivere anche la dimensione del rapporto con il pubblico in contemporanea con il Festival, non solo con la critica, è forse il regalo più bello".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Messaggio Merkel dopo Manchester: siamo al fianco dei britannici

Messaggio Merkel dopo Manchester: siamo al fianco dei britannici

Roma, (askanews) - La cancelliera tedesca Angela Merkel ha espresso la sua "tristezza" e il suo "orrore" per l'attentato che ha provocato 22 morti al termine di un concerto a Manchester, un attacco che non farà altro che rafforzare la nostra determinazione. "Con paura e orrore seguo le notizie a Manchester. E' inconcepibile che qualcuno approfitti di un gioioso concerto pop per uccidere quante ...

 
Manchester, Gentiloni: in Italia impegno totale anti terrorismo

Manchester, Gentiloni: in Italia impegno totale anti terrorismo

Roma (askanews) - "Agli italiani voglio assicurare l'impegno totale delle nostre forze di sicurezza". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni commentando l'attentato di Manchester, aggiungendo che "oggi pomeriggio al Viminale si riunirà il comitato di analisi strategica antiterrorismo", in vista dell'arrivo di Trump a Roma e del prossimo G7 da cui Gentiloni si augura arrivi "un ...

 
Strage Manchester, May: uno spaventoso attacco terroristico

Strage Manchester, May: uno spaventoso attacco terroristico

Manchester (askanews) - "Non c'è alcun dubbio che la popolazione di Manchester e del nostro paese sono stati vittime di uno spaventoso attacco terroristico, un attacco che ha colpito i più giovani e che era freddamente premeditato. E' uno dei peggiori attacchi che abbiamo vissuto nel Regno Unito". Sono le prime parole della premier britannica Theresa May dopo l'attentato a Manchester durante un ...

 
Roma blindata aspetta Trump, transenne e massima sicurezza

Roma blindata aspetta Trump, transenne e massima sicurezza

Roma, (askanews) - Una Roma blindata aspetta Donald Trump. Un piano di "massima sicurezza" è stato messo a punto per la visita del presidente degli Stati Uniti, con misure di sicurezza elevate nelle zone in cui passerà il presidente degli Stati Uniti. Le sedi istituzionali e gli obiettivi considerati sensibili, come Vaticano e Quirinale, dove Trump si recherà sono già altamente presidiati. Nelle ...

 
“Primavera in JAZZ”: D’Incà in doppio concerto al piccolo teatro dei Condomini

RIETI

“Primavera in JAZZ”: D’Incà in doppio concerto al piccolo teatro dei Condomini

Si terrà sabato 27 maggio 2017 con un doppio concerto alle ore 18.30 e alle ore 21.30 presso il Piccolo Teatro dei Condomini  l’ appuntamento della rassegna musicale ...

23.05.2017

“A cena con messer Boccaccio”, la cultura incontra l'enogastronomia

RIETI

“A cena con messer Boccaccio”, la cultura incontra l'enogastronomia

Il “Teatro Rigodon” di Rieti porta in scena le novelle del Decameron con l’accompagnamento musicale del gruppo ”Mattia Caroli e i Fiori del Male”.  La prima stagionale ...

22.05.2017

"La città vota", l'ironia di Luca e Germano sulle prossime elezioni

RIETI

"La città vota", l'ironia di Luca e Germano sulle prossime elezioni

Far sorridere e far riflettere sui reatini e sulla reatinità: questo è l’obiettivo che si prefigge, da oltre dieci anni, il duo Luca e Germano. E quale occasione migliore per ...

14.05.2017