Federvini, Boscaini: prezzi troppo bassi per il vino italiano

Se applichiamo prezzi Francia al vino italiano oltre 6 mld in più

18.05.2017 - 15:00

0

Roma, (askanews) - Sandro Boscaini, patron dell'azienda agricola Masi, confermato presidente all'Assemblea Federvini. Askanews lo ha intervistato sul divario di valore dei nostri vini con la Francia. Boscaini si è soffermato poi sul significato della ricerca presentata dal Censis sul mondo del vino.

"Dobbiamo riconoscerlo - ha detto Sandro Boscaini - siamo molto, molto lontani dal dire stiamo creando e prendendo vantaggio dal tanto valore che c'è nel vino italiano. Quello che è uscito dallo studio del Censis è molto significativo. Se noi guardiamo al valore per litro della materia prima vino in Italia rispetto a quella francese, ma anche rispetto a quella degli Stati Uniti d'America e rispetto a quella dell'Argentina per esempio, noi stiamo vendendo e pertanto sprecando valore perchè vendiamo a dei prezzi troppo bassi che non portano il valore che dovrebbero", ha proseguito ancora.

"Il discorso del benchmark con la Francia - ha concluso - è proprio questo: applicassimo lo stesso valore dei vini francesi al vino italiano si andremmo ad aggiungere la bellezza di 6 miliardi e 400 milioni al nostro basket economia del vino, 6 miliardi e 400 milioni vuol dire quasi un miliardo in più rispetto a tutto quello che esportiamo", ha concluso Boscaini.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Dopo 8 anni la Grecia esce dal programma di aiuti dell'Ue

Dopo 8 anni la Grecia esce dal programma di aiuti dell'Ue

Lussembgurgo (askanews) - I ministri delle Finanze dell'Eurozona, riuniti in Lussemburgo, hanno sancito la chiusura del commissariamento per la Grecia che finalmente, dopo 8 anni, esce dal programma di aiuti dell'Unione europea e dà addio all'era della troika che ha garantito prestiti per 273 miliardi, ritornando alla sovranità finanziaria dopo l'ultima tranche di finanziamenti per ulteriori 15 ...

 
Altro

Oltre la crisi: il workersbuyout e la cooperazione.

Sono molteplici le motivazioni per le quali una azienda chiude e non è solo la crisi. La modalità del workersbuyout consente ai lavoratori di costituirsi in cooperativa e cercare di cambiare le cose.

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018