"La guerra dei cafoni" Barletti-Conte: favola su lotta di classe

Film in molti festival internazionali e nei cinema dal 27 aprile

21.04.2017 - 19:00

0

Roma (askanews) - Due bande di adolescenti che si fronteggiano in un territorio sospeso, quasi magico, dove non esistono adulti: è "La guerra dei cafoni" di Davide Barletti e Lorenzo Conte, nei cinema dal 27 aprile, tratto dal libro di Carlo D'Amicis. Il film racconta un vero e proprio scontro di classe tra due bande di ragazzini, i figli dei ricchi e quelli dei contadini, in un luogo remoto della Puglia alla fine degli anni Settanta, come spiegano i registi.

"A noi ci interessava raccontare quello, ma poi raccontare una favola anche, e da quello un po' si differenzia anche dal libro: il film ha preso più una deriva quasi magica, di un racconto per ragazzi proprio".

Gli interpreti sono 24 ragazzini alla prima esperienza cinematografica, selezionati in tutta la Puglia.

"Ci ha sorpreso la naturalezza della recitazione, che abbiamo tanto cercato, favorita sicuramente dal dialetto. Al di là delle battute Il lavoro è stato far proprio un copione blindato e forte. Il nostro non è un film di silenzi, di atmosfera, ma ci sono dialoghi molto serrati e vedere come i ragazzi si sono appassionati alla sceneggiatura, ai tempi della recitazione, però mantenendo una loro spontaneità, è stata forse la sorpresa più grossa".

"La guerra dei cafoni", grazie anche alla sua originalità, al suo alternare toni di commedia e racconto epico, ha entusiasmato i ragazzi che l'hanno visto in anteprima all'ultimo festival di Roma.

"Noi amiamo dire che il nostro è un film per ragazzi, un film per adulti, per il figlio accompagnato dal padre e dalla madre: ognuno poi può trovare uno spunto di interesse".

Intanto "La guerra dei cafoni" sta riscuotendo consensi in vari festival internazionali, da Rotterdam a Pechino, e dopo il passaggio in concorso al festival di Bari verrà presentato a New York e Buenos Aires. L'interesse per un racconto sulla lotta di classe, seppur sotto forma di favola, sembra vivo ovunque.

"Per noi è una storia abbastanza universale, abbastanza attuale.

Oggi sembra tutto un po' più statico, più immobile: paradossalmente le cose non sono migliorate ma sono peggiorate. Oggi purtroppo chi è povero rimane povero e chi ha tutto continua ad avere tutto. Quindi secondo me in realtà è una storia ancora attuale".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Cesare Cremonini: ho imparato ad essere uomo prima che artista

Cesare Cremonini: ho imparato ad essere uomo prima che artista

Milano (askanews) - Il nuovo album di inediti di Cesare Cremonini "Possibili scenari" è il risultato di due anni di lavoro "incessante" per produrre un disco "speciale e importante", come lo ha descritto lui stesso. Anticipato dal singolo "Poetica", il disco nasce dall'esperienza di 18 anni di attività solista e dalla volontà di mettersi in gioco: sfida vinta, data l'accoglienza positiva: "Sai ...

 
Italiaintesta: più tutele per Made in Italy, monitorare il web

Italiaintesta: più tutele per Made in Italy, monitorare il web

Roma, (askanews) - La contraffazione dei prodotti del Made in Italy è un fenomeno dilagante e in costante crescita. Prioritario è destinare maggiori investimenti alla tutela del Made in Italy ma anche al monitoraggio del web che, oggi, è un canale di grande diffusione di prodotti contraffatti. E' questa la strada indicata dal presidente dell'Osservatorio Italia in Testa, Annaluce Licheri, in ...

 
Salone Pagamenti, Poste Italiane punta sempre più sul digitale

Salone Pagamenti, Poste Italiane punta sempre più sul digitale

Milano (askanews) - Soluzioni digitali innovative e un'apertura forte al mondo mobile, anche in chiave retail. Dal Salone dei Pagamenti di Milano arrivano molte novità per Poste Italiane , che ci sono state presentate da Walter Pinci, responsabile della divisione Sistemi di Incasso e Pagamento di BancoPosta. "Oggi - ha detto ad askanews - portiamo l'evoluzione della piattaforma digitale di ...

 
Il videoappello di Bonino: firmate per "+Europa" alle elezioni

Il videoappello di Bonino: firmate per "+Europa" alle elezioni

Roma, (askanews) - In un periodo in cui "in molti dicono che serve meno Europa", Emma Bonino, Riccardo Magi e Benedetto Della Vedova presentano "+Europa": una "proposta elettorale autonoma" per rilanciare il progetto degli Stati uniti d'Europa e dell'integrazione europea. Ecco il video integrale dell'appello di Bonino "alle cittadine e ai cittadini italiani" che ancora credono in questo sogno. ...

 
Gabriele Lavia

RIETI

La stagione di prosa apre con l'amore di Prévert con Gabriele Lavia

Un’apertura di alto profilo per una stagione che si preannuncia record. Sabato 25, alle 21, al teatro Flavio Vespasiano, andrà in scena il primo spettacolo di prosa previsto ...

22.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

RIETI

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

Le garbate ironie del Trittico italiano, Rota, Menotti, dall’Ongaro hanno conquistato il pubblico che venerdì ha riempito il Teatro Flavio Vespasiano. Tre brevi opere ...

18.11.2017