Russia-Usa, leader Crimea: Sanzioni? Da Trump non m'aspetto nulla

Parla Sergej Aksenov, dal III Forum Internazionale di Yalta

20.04.2017 - 19:30

0

Yalta (askanews) - Parla Sergej Aksenov, a capo della Repubblica di Crimea da quando la penisola è stata annessa alla Russia, intervistato al III Forum Internazionale di Yalta.

"La situazione per la Crimea nell'arena internazionale sta cambiando in meglio. Come si dice, "Gutta cavat lapidem", ossia la goccia scava la pietra - ha spiegato ad Askanews - i politici, i businessman e i giornalisti italiani vengono al Forum economico internazionale di Yalta già da tre anni e questo è già un risultato. Con molti abbiamo stretto amicizie personali. Lo scorso anno dopo il forum, alcuni di loro sono intervenuti nei vostri consigli regionali, con parole accorate, chiedendo di togliere le sanzioni. Questi viaggi dimostrano che il processo di business avanza e si muove. Inoltre, l'Italia è un Paese amico per la Russia. Questo è fuori di dubbio. E anche a sentire gli interventi di oggi degli italiani, si capisce che la situazione sta cambiando in meglio. Le opinioni si stanno formando, anche grazie ai giornalisti. La Crimea è stata restituita alla sua patria, senza violenze. E ora con Donald Trump? Per ora, non mi aspetto niente. Lo sapete come fanno i politici, no? Prima delle elezioni dicono una cosa, dopo le elezioni ne fanno un'altra. Ma comunque la politica estera è una prerogativa non mia, ma del ministero degli Esteri della Federazione russa, e del nostro presidente, Vladimir Putin".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Parigi (askanews) - La Francia si presenta alle urne per l'elezione del nuovo presidente con l'incubo incombente del terrorismo islamista e nel segno dell'incertezza. Mentre il voto per il primo turno ha già avuto inizio all'estero, con St. Pierre e Miquelon che hanno dato il via alle elezioni alle 8 del mattino locali, precedendo Guyana e Antille, l'esito finale resta più che mai incerto. ...

 
Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Napoli (askanews) - Al convegno "Black Box" svoltosi a Napoli il 22 aprile 2017 con il patrocinio del Comune, si è parlato di "scatola nera", un congegno elettronico che non viaggia più solo sugli aerei ma sempre più spesso anche sulle auto. Si tratta di un dispositivo elettronico che registra una grande quantità di dati sulla condotta e lo stile di guida di un assicurato, uno strumento utile per ...

 
Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Il Cairo (askanews) - In queste drammatiche immagini, la realtà di una guerra feroce e senza esclusione di colpi. Nel video postato in rete da attivisti dell'opposizione egiziana si vedono soldati in divisa che uccidono a sangue freddo persone disarmate per poi inscenare una falsa ricostruzione al fine di far credere che le vittime siano morte in combattimento. Le esecuzioni sommarie sarebbero ...

 
Lutto nel ciclismo: morto in incidente stradale Michele Scarponi

Lutto nel ciclismo: morto in incidente stradale Michele Scarponi

Filottrano, Ancona (askanews) - Tragedia nel mondo del ciclismo. È morto a 37 anni Michele Scarponi, investito da un furgone a Filottrano, in provincia di Ancona. L'Aquila di Filottrano, com'era soprannominato, stava allenandosi in sella alla sua bicicletta quando a un incrocio è stato travolto da un furgone. Un'ambulanza del 118 è subito accorsa ma i medici non hanno potuto che constatare il ...