Elezioni Francia, i programmi dei 4 candidati di punta all'Eliseo

Le proposte di Le Pen, Macron, Fillon e Melenchon

20.04.2017 - 19:30

0

Roma, (askanews) - Alla vigilia del primo turno delle presidenziali francesi del 23 aprile la percentuale degli indecisi è altissima, e il numero di quelli che non si recheranno ai seggi sembra annunciarsi altrettanto elevato. I quattro candidati all'Eliseo, in prima fila nei sondaggi, coprono tutto lo spettro politico, dall'estrema destra all'estrema sinistra. E non sono affatto chiari i due nomi che si sfideranno al ballotaggio il 7 maggio.

Ecco le loro quattro proposte, tanto differenti: Marine Le Pen, presidente del Front National ha come slogan: "Prima la Francia". Annuncia un negoziato per l'uscita del Paese dall'Unione europea, dalla moneta unica e dalla Nato e la sospensione immediata di Schengen. Convocherebbe un referendum su quella che è stata ribattezzata "Frexit". Inoltre, promette il ripristino dei confini nazionali, la riduzione dell'immigrazione legale e altre restrizioni per i richiedenti asilo.

Da parte sua, Emmanuel Macron, il giovane ex ministro

dell'Economia, ha un programma di "liberazione economica" che prevede, tra le altre cose, il taglio dell'aliquota fiscale per le imprese, più flessibilità di negoziare l'orario di lavoro a livello aziendale, accesso ai sussidi di disoccupazione per tutti i lavoratori, compresi gli autonomi, e incentivi fiscali alle imprese che assumono chi proviene da aree disagiate. Ha promesso di occuparsi delle classi medie, "dimenticate" da destra e sinistra, giocando una carta che potrebbe attrarre molti francesi.

Il candidato della destra, Francois Fillon, oscurato dagli scandali, vuole "ridimensionare lo Stato": con il taglio di mezzo milione di impieghi pubblici, e il taglio della spesa pubblica di 100 miliardi di euro in cinque anni per ridurre il debito. E ancora: la rinuncia alle 35 ore di lavoro settimanale e l'aumento progressivo dell'orario dei dipendenti pubblici a 39 ore. Il divieto dei costumi da bagno islamici, i burkini, e l'introduzione della divisa a scuola. Non ultimo, annuncia collaborazione con Russia, Iran e regime siriano per combattere lo Stato islamico.

Infine, Jean-Luc Melenchon, diventato paladino della sinistra radicale, che promette la rinegoziazione dei trattati europei e una trattativa per abolire le norme sulla disciplina di bilancio Ue. Inoltre, vuole il passaggio dal sistema presidenziale a uno parlamentare, invoca maggiori poteri ai cittadini per promuovere referendum e revocare i parlamentari, e la tassazione al 100% di tutti i redditi sopra i 400mila euro. Tra le sue proposte, c'è anche lo stop all'uso di energia nucleare e da fonti fossili, e il sostegno alle rinnovabili, che dovranno coprire il 100% del fabbisogno energetico nel 2050. E in politica estera il ritiro dalla Nato e il rilancio delle relazioni con la Russia per "evitare la guerra".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Borsa: Milano chiude in rialzo, Francoforte unica in rosso

Le principali borse europee chiudono la giornata di contrattazioni in rialzo con l’unica eccezione di Francoforte che cede lo 0,22%. La migliore è Parigi che porta a casa un +0,21%, seguita da Londra con un +0,18% e Milano, che archivia gli scambi con un progresso dello 0,14%. Sul listino di casa nostra svetta in positivo Leonardo con un +1,78%, seguito da Telecom che guadagna l’1,53%. Tra i ...

 
Governo, Di Maio: nulla è perduto ma mai tavolo a quattro

Governo, Di Maio: nulla è perduto ma mai tavolo a quattro

Roma (askanews) - "Nulla per me è perduto, nulla si chiude ma non possiamo andare oltre determinati limiti già tracciati perchè siamo il M5s e sono sicuro che per la tenuta di una forza politica come questa, nella nostra storia negare determinate questioni significa essere ipocriti o tradire il mandato elettorale". Lo ha detto Luigi Di Maio, capo politico del M5S, al termine delle consultazioni ...

 
Manutencoop: tre pilastri per la sostenibilità

Manutencoop: tre pilastri per la sostenibilità

Bologna (askanews) - Istruzione di qualità, città sostenibili, energia pulita e accessibile: Manutencoop - il principale operatore italiano attivo nell'Integrated Facility Management - ha scelto di indirizzare le proprie azioni di CSR su questi tre specifici obiettivi tra quelli indicati dall'Agenda 2030 dell'ONU. Nel corso dell'Incontro a Bologna, de "le Rotte della sostenibilità", l'operatore ...

 
Austria, pediatra Asperger "collaborò attivamente" con i nazisti

Austria, pediatra Asperger "collaborò attivamente" con i nazisti

Vienna (askanews) - Nelle stanze di qusto spazio, lo Spiegelgrund di Vienna, che oggi è un museo e un memoriale, vennero consumati crimini atroci. Ai quali come oggi si è scoperto, collaborò anche il pediatra austriaco Hans Asperger. Come rivela uno studioso di medicina dell'Università di Vienna, Herwig Czech, lo scienziato che ha prestato il nome alla omonima sindrome, avrebbe infatti ...

 
Successo del concerto di primavera del Musì Trio al teatro di Sant'Agostino

ANTRODOCO

Successo del concerto di primavera del Musì Trio al teatro di Sant'Agostino

Ha preso il via la rassegna musicale Primavera in Musica 2018 con il concerto del Musi’ trio di Maria Rosaria De Rossi (Soprano), Sandro Sacco (Flauto traverso) e Paolo ...

09.04.2018

Al Flavio Vespasiano concerto dei musicisti del conservatorio di Santa Cecilia

RIETI

Al Flavio Vespasiano concerto dei musicisti del conservatorio di Santa Cecilia

Gli artisti della sede delocalizzata di Rieti del Conservatorio di Musica di Santa Cecilia di Roma saranno i protagonisti dell’appuntamento in programma domenica 8 aprile ...

06.04.2018

Al Flavio in scena il Laboratorio teatrale del liceo classico “Varrone”

RIETI

Al Flavio in scena il Laboratorio teatrale del liceo classico “Varrone”

Dopo il successo dello scorso anno, torna in scena il Laboratorio Teatrale del Liceo classico “Varrone”, con lo spettacolo “Δεινός (il mistero dell’essere umano) - ...

06.04.2018